Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, settanta natanti abbandonati sulle spiagge

Meneghello: “Rimuoveteli, altrimenti lo facciamo noi”

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ iniziato il censimento dei natanti abbandonati sull’arenile rutuolo. Nel corso dell’attività, che ha coinvolto l’area tecnica comunale, i marinai della guardia costiera coordinati dal C/te Giuseppe Falato, la società Igiene Urbana concessionaria per il comune della raccolta dei rifiuti “porta a porta”, il direttore dei lavori dell’appalto dei rifiuti, Geom Luigi Centore, i militari della capitaneria di porto sono stati sequestrati 5 carretti di ambulanti abbandonati sull’arenile, un carrettino adibito alla vendita di pesce senza licenza e senza i requisiti di conservazione, oltre all’elevazione di una sanzione pecuniaria.

Gli stessi marinai hanno obbligato i pescatori di telline a rimettere in mare telline le quantità, superiore ai 5 Kg.
“Sono 70 tra gommoni, canoe e piccole barche e relitti di queste ha detto il delegato al demanio Andrea Meneghell. Abbiamo posto un cartello sopra ognuno di loro, dopo averli fotografati uno per uno: se non saranno tolti fa sapere il delegato, entro una settimana , saranno sequestrati o trattati come rifiuti. durante il censimento è stato multato il proprietario di un natante abbandonato sull’arenile”.  
Questo per ripulire la spiaggia del territorio dai natanti lasciati sulla spiaggia.

“I natanti – spiega il delegato -, devono andare nei rimessaggi o nei punti di approdo previsti lungo la costa aree che ad Ardea sono 7. Vogliamo far rispettare le regole e dare l’opportunità di avere spiagge più pulite e dignitose. Se in una settimana non saranno rimossi, li toglieremo noi con ruspa e trattore, altrettanto dicasi per sdraio ed ombrelloni lasciati dopo le 19.00 sui tratti di spiaggia libera, questi verranno considerati rifiuti abbandonati e portati a discarica”.

Il delegato Andrea Meneghello al termine del censimento, si è recato personalmente al comando della Delemare Torvaianica- Ardea per ringraziare il C/te Falato per il coordinamento e la professionalità, e lo zelo dei suoi due marinai facente parte del team, che si sono spesi oltre quanto la stessa amministrazione aveva chiesto.
Meneghello ha concluso che mai aveva visto tanto zelo ed attaccamento al dovere nello svolgimento di attività marittime nell’interesse della collettività.

Più informazioni su