Seguici su

Cerca nel sito

Minnucci: “L’Acea si faccia carico dell’emergenza idrica”

Il Deputato Dem: "Non garantire un bene essenziale come quello dell'acqua in un periodo come questo è un fatto grave"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’emergenza idrica vissuta in questi giorni nei comuni del litorale a nord di Roma merita un forte impegno da parte di Acea Ato2 che ha il compito di apportare le giuste soluzioni al fine di ridurre un disagio così importante vissuto da migliaia di cittadini” – ha detto l’Onorevole Pd Emiliano Minnucci a seguito dei continui disservizi nella distribuzione dell’acqua potabile nel territorio compreso tra Ladispoli e Cerveteri.

“Questi territori vivono di turismo e non garantire un bene essenziale come quello dell’acqua in un periodo come questo è un fatto grave anche da un punto di vista economico e imprenditoriale. Acea Ato 2 deve farsi carico di questo problema garantendo una quota di approvvigionamento idonea a potenziare il servizio idrico offerto dalla società Flavia Acqua già impegnata nella realizzazione di un secondo pozzo i cui tempi di completamento, però, non sono preventivabili”.

“Prima di considerare l’ipotesi di un aumento complessivo delle risorse nel territorio compreso tra Roma e Civitavecchia – ha concluso Minnucci – sarebbe opportuno che Acea Ato2 provvedesse a un imminente potenziamento dell’afflusso dell’acqua dato che un aumento da 30 a 40 litri al secondo garantirebbe una maggiore autonomia alle risorse idriche della città. In quest’ottica accolgo l’invito lanciato dal Sindaco di Ladispoli, Paliotta, per iniziare un tavolo di concertazione aperto a tutti i soggetti interessati, dai Comuni del litorale a Nord di Roma alla stessa Regione Lazio, al fine di programmare interventi strutturali e risolutivi soprattutto in relazione dei prossimi anni”.

Più informazioni su