Seguici su

Cerca nel sito

Gonnelli, Poggio e De Vecchis: “‘No alle strutture di accoglienza per migranti”

I Consiglieri: "Quella di Montino è un'assurda pantomima. Nel 2015 bocciò la mozione anti-invasione". E intanto la gente organizza una manifestazione di protesta

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il sindaco Montino dovrebbe fare il piacere di risparmiarci almeno la scenata e la finta opposizione all’arrivo dei 50 immigrati all’Isola Sacra. Sa della realizzazione di una struttura di accoglienza nel nostro Comune da oltre un anno e mai si e’ opposto con i fatti. Ne e’ la prova l’ordine del giorno, presentato a marzo 2015 dall’opposizione, in cui si chiedeva un netto ‘no’ al primo cittadino alla realizzazione di strutture di accoglienza nel nostro territorio. Documento questo bocciato da Montino e la sua maggioranza che in quel caso sottolineò come strutture del genere siano al contrario utili e aiutino a combattere la crisi economica. Evidentemente pensavano alle cooperative rosse che sull’accoglienza hanno fatto affari d’oro” – dichiarano i consiglieri comunali Mauro Gonnelli, Federica Poggio e William De Vecchis.

“Ribadiamo come il nostro comune, già alla prese con una crisi occupazionale e sociale durissima e una contrazione delle risorse economiche in tutti i settori, soprattutto nel sociale, non possa sobbarcarsi un altro milione e mezzo di euro oltre ai 692mila che ogni anno già spendiamo per i richiedenti asilo. Questo – concludono i Consiglieri – significherebbe azzerare qualsiasi contributo per le famiglie in difficoltà. La presenza di oltre 50 migranti inoltre rischierebbe di creare inoltre tensione sociale che andrebbe a incidere in modo significativo sulle ormai insufficienti risorse finanziarie a disposizione e acuire il fenomeno della microcriminalità che ha raggiunto livelli intollerabili. Dal sindaco ci saremmo aspettati un po’ di coerenza e non un ‘comunicato stampa’ di domenica a nemmeno 24 ore dall’arrivo dei 50 immigrati.

Intanto su facebook partono le iniziative di protesta, che culmineranno in una manifestazione: “Tuteliamo e difendiamo il Nostro Territorio”. “Sicurezza per i Cittadini di Isola Sacra”. “NO ai Centri profughi.Prima gli Italiani”. Sono gli slogan apparsi sui social network. E alle 18.30 Via Trincea delle Frasche angolo Via Giorgio Bombonati per dire no all’arrivo dei profughi.

Articolo correlato
Fiumicino, porte aperte ad altri 50 immigrati
 

Più informazioni su