Seguici su

Cerca nel sito

Un nuovo volto per il centro Catalani a Fiumicino

Restyling anche strutturale

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono in fase di ultimazione i lavori che hanno condotto a restyling del Centro Catalani: una facciata tutta nuova è, infatti, quella che si mostra ai residenti che si trovano a passare per Largo Giovanni Falcone. Al posto del grigio spiccano i toni del celeste e del cremisi che hanno dato nuova vita alle pareti esterne dello storico centro anziani del territorio. Tonalità che sono state scelte dai soci  stessi e che hanno portato una ventata di colore nella zona, pur rimanendo in armonia con gli edifici circostanti. 

Un’opera di ristrutturazione quella coordinata dall’Assessorato ai Lavori Pubblici, che non ha interessato solo la facciata della struttura, ma che ha comportato interventi importanti anche al solaio della costruzione. Il tetto, infatti, ormai fatiscente, è stato completamente rinnovato per eliminare le numerose infiltrazioni di acqua piovana che avevano danneggiato anche i locali interni: il massetto è stato interamente ripristinato ed è stato trattato con una speciale resina impermeabilizzante che impedirà alle piogge del prossimo inverno di causare danni. Infine è stato posto in opera un nuovo pavimento che ha completato la sistemazione dell’anfiteatro già esistente sopra la struttura.

“Gli interventi – ha spiegato l’assessore Angelo Caroccia – non si sono limitati alla sola parte esterna dell’edificio. Tutte le zone che avevano risentito delle infiltrazioni e le pareti ammalorate dall’umidità sono state ripristinate e si è provveduto anche alla sistemazione degli infissi danneggiati”. Un’altra nota positiva: il costo delle opere, per un totale di circa 112.000 euro, è stato ricavato dagli oneri concessori dell’impresa costruttrice.

Questo ha permesso di trovare in tempi brevi i fondi necessari alla ristrutturazione, consentendo di intervenire immediatamente sulla struttura e aggirando la lenta macchina della burocrazia, che avrebbe rimandato i lavori, ormai più che necessari, di chissà quanto tempo.

Più informazioni su