Seguici su

Cerca nel sito

Poggio: “I 200 migranti? c’e’ un bando che lo dice…”

La Consigliera comunale: "In questi giorni di bugie ne ho sentite tante"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Se questa maggioranza invece di perdere il proprio tempo sui profili social altrui avesse fatto il proprio dovere, si sarebbe sicuramente accorta che a marzo 2015 la Prefettura affidò un appalto per servizi di accoglienza migranti che riguardava anche Fiumicino. Il bando prevedeva l’arrivo di oltre 200 migranti sul nostro Comune. Bastava informarsi, come ho fatto io. Ecco la prova: http://www.prefettura.it/roma/news/1706002.htm. Questa notizia, vale la pena ricordarlo, fu rilanciata dall’opposizione di centrodestra proprio a marzo 2015 e ripresa da tutti i quotidiani nazionali e locali con titoli abbastanza eloquenti: ‘Oltre 200 immigrati saranno accolti nel Comune di Fiumicino’. Se 60 sono stati stanziati in una struttura, non ci vuole un genio per capire che altri 140 dovranno arrivare ed essere ospitati in almeno altri due o tre centri di accoglienza a meno di non volerne ammassarne 200 insieme” – lo dichiara il consigliere comunale Federica Poggio.

“Che il sindaco – prosegue la Poggio – e questa amministrazione non sapesse dell’arrivo degli immigrati è dunque chiaramente un bluff. Facendo finta che in quei giorni di marzo 2015 nessuno abbia letto i giornali e nessuno sia stato chiamato dal Prefetto (cosa di per sé gravissima), ad avvertire questa maggioranza dell’arrivo degli oltre 200 migranti ci pensammo noi consiglieri di opposizione presentando una mozione in consiglio comunale. Ne è prova il documento di convocazione del consiglio comunale del marzo 2015 protocollo 26.247 con in calce la firma del presidente del consiglio comunale Michela Califano, nella quale si riporta l’ordine del giorno presentato dall’opposizione di centrodestra per dire ‘no ai centri di accoglienza’ sul nostro territorio”.

“Documento questo bocciato dalla maggioranza di centrosinistra. In questi giorni di bugie ne ho sentite tante. Ho visto chiamare ‘fasciste e razziste’ persone di 60 o 80 anni che chiedevano alle istituzioni spiegazioni su un centro di accoglienza allestito dal giorno alla notte. Ho sentito dare a noi consiglieri di opposizione che abbiamo portato il nostro sostegno dei ‘reazionari’. Ho visto membri di questa maggioranza parlare di accoglienza guardandosene bene però dall’accoglierne uno in casa propria e facendo finta che l’accoglienza non sia un business milionario. La strampalata dichiarazione contro di me di oggi non fa che confermare quello che penso: questa maggioranza è totalmente inadeguata a ricoprire questo ruolo” – conclude il comunicato.

Articolo correlato: Le dichiarazioni della consigliera Califano e dell’Aasociazione Crescere Insieme 
 

Più informazioni su