Seguici su

Cerca nel sito

Al via il bando Feamp per lo sviluppo della pesca

Hausmann: "Era un obiettivo che volevamo fortemente raggiungere, ritenendo la pesca e l'acquacoltura del Lazio un settore con grandi opportunità"

Più informazioni su

Il Faro on line – La Regione Lazio ha approvato il bando pubblico per la selezione delle strategie dei Gruppi di Azione Locale nel settore della Pesca (Flag) finanziate dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e della Pesca (Feamp) per il periodo 2014 -2020. “Elaborare e approvare un avviso pubblico dopo solo un mese dall’intesa raggiunta tra Stato e Regioni sulla ripartizione del Feamp era un obiettivo che volevamo fortemente raggiungere, ritenendo la pesca e l’acquacoltura del Lazio un settore con grandi opportunità, da rivitalizzare insieme alle comunità locali” – lo ha detto Carlo Hausmann a margine della presentazione alle Regioni del centro Italia, da parte del Mipaaf, dei criteri di selezione delle strategie di sviluppo dei Flag.

“Per l’attuazione di questa misura del Feamp – ha aggiunto Hausmann – relativa al Capo 3 per lo ‘Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e acquacoltura’, è prevista una dotazione finanziaria di 2 milioni e 232mila euro a sostegno delle azioni e degli investimenti per lo sviluppo locale di tipo partecipativo dei Flag, la valorizzazione dei prodotti locali e l’integrazione della filiera. Le strategie che verranno selezionate e finanziate attraverso il bando saranno quelle che sapranno tracciare i percorsi orientati allo sviluppo della diversificazione, agli investimenti sulla filiera corta e sui sistemi di vendita diretta, nonché alla valorizzazione delle acque interne che rappresentano nel Lazio delle realtà molto importanti e con grandi opportunità”.

“Voglio ribadire – ha concluso l’assessore – che sono tanti gli attori che possono partecipare e dare un contributo al processo di sviluppo locale, la pesca infatti è il settore che può mettere insieme e rilanciare un’ampia diversificazione di servizi legati al turismo, all’ambiente, all’artigianato, alla ristorazione, alla cultura, per uno sviluppo economico davvero integrato a beneficio di tutta la comunità”.

L’avviso pubblico con tutti i dettagli è disponibile sul Burl e sul sito internet della Regione Lazio. Le candidature dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 30 settembre 2016.

Più informazioni su