Seguici su

Cerca nel sito

Golpe in Turchia, militari al potere. Ma è caos

Il Faro on line - Lo Stato maggiore dell'esercito turco annuncia di aver preso il potere in Turchia "per ristabilire l'ordine democratico e la libertà", secondo quanto riferito dal corrisponde a Istanbul di Sky News e dalla tv Ntv. Militari turchi hanno fatto irruzione a Istanbul nella sede del partito Akp del presidente Erdogan e hanno preso possesso dell'edificio.

Il premier turco, Binali Yildirim, secondo il sito del quotidiano turco Hurriyet Daily news, ha risposto: "Le nostre forze useranno la forza contro la forza".

Ma l'esercito turco ha annunciato alla tv di Stato Trt che, non appena sarà concluso il colpo di Stato, "una nuova Costituzione sarà preparata il prima possibile". Colpi di arma da fuoco sono stati sentiti nei pressi del palazzo presidenziale, come riportano media internazionali su Twitter.

I militari autori del colpo di Stato in Turchia hanno dichiarato che tutte le relazioni estere turche esistenti saranno mantenute e che lo stato di diritto rimarrà una priorità. Lo si legge su vari media, fra cui il Guardian, che aggiungono che i militari avrebbero inviato le dichiarazioni ai media turchi via email, la cui veridicità non può essere verificata per ora. Proclamato la legge marziale e il coprifuoco. 

Nonostante l'ordine di non uscire, centinaia di turchi sono scesi in strada per ritirare soldi dai bancomat. Il presidente turco Erdogan sarebbe in viaggio verso l'aeroporto internazionale di Istanbul.

Mosca interviene: è necessario evitare bagni di sangue in Turchia. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. Che ha aggiunto: i problemi della Turchia devono essere risolti in modo costituzionale.




Più informazioni su

Più informazioni su