Seguici su

Cerca nel sito

Pascucci: “Unidem boccia l’area artigianale… senza neppure sapere di cosa si tratta”

Il Sindaco: "La proposta del Consigliere Aldo De Angelis, è quella di non ascoltare"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il gruppo UniDem e il Consigliere Aldo De Angelis hanno attaccato in un comunicato stampa l’Amministrazione Comunale sul nuovo progetto dell’Area Artigianale, pur senza averlo mai visto. “Ma non solo – scrive il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – come sono abituato a fare con tutte le forze politiche disponibili al dialogo, la scorsa settimana ho sentito personalmente il Commissario del Pd di Cerveteri, Marco Catalini, e gli ho proposto un incontro per illustrare la proposta dell’Area Artigianale prima di portarla in Consiglio comunale. La proposta di UniDem e del Consigliere Aldo De Angelis, è quella di non ascoltare. Hanno già deciso di bocciare il progetto della nuova Zona Artigianale, un’opera che la città aspetta da 40 anni e che finalmente vedrà la luce, senza nemmeno sapere di che si tratta. Dicono no a priori”.

“Ma c’è addirittura di peggio – prosegue il Sindaco Pascucci – il gruppo UniDem e il Consigliere De Angelis parlano di ‘soluzioni necessarie per importanti problemi della nostra città’. Dichiarano, cosa giustissima, che ‘servono atti concreti e non chiacchiere’. Parlano della Tari, della mensa scolastica, del problema dei rifiuti, della manutenzione stradale e della pubblica illuminazione. Tutti temi di grande importanza. Quello che però non dicono è che il Consigliere De Angelis, come ogni Consigliere comunale, nel corso dell’approvazione del Bilancio di Previsione 2016, avvenuta il giorno 29 giugno 2016, avrebbe potuto presentare delle proposte concrete per risolvere almeno uno dei problemi citati. E invece non ha presentato proprio niente”.

“È bene che i cittadini sappiano infatti che il Bilancio è l’atto di programmazione più importante. Quello in cui si decide come spendere le risorse a disposizione del Comune. Ebbene, in 4 anni il Consigliere Aldo De Angelis non ha mai presentato neanche un emendamento. Oggi è facile dire ai cittadini che quei problemi vanno affrontati e risolti. Ma allora, perché non ha proposto niente quando era il momento? Perché ne parla oggi, a due settimane dall’approvazione del Bilancio, quando oramai sa di non poter fare più niente? Per essere ancora più chiari, se Aldo De Angelis avesse voluto destinare maggiori risorse economiche alla mensa scolastica o alla manutenzione stradale, avrebbe potuto farlo”.

“Avremmo certamente discusso le sue proposte, così come avvenuto per l’emendamento fatto dal Consigliere di opposizione Riccardo Ferri, accolto proprio nel Consiglio del 29 giugno, che propone un intervento per la realizzazione del parcheggio di fronte alla scuola Giovanni Cena”.

“Capisco benissimo che con l’avvicinarsi della campagna elettorale, anche chi non ha mai presentato nessun progetto per la città, come il Consigliere Aldo De Angelis o il gruppo UniDem, cerchi occasioni per mettersi in mostra, e provi ad incantare i cittadini. Ma a questi ultimi basta andare sul sito internet del Comune per scaricare le Delibere di Consiglio e verificare se sto dicendo la verità. A conti fatti, quello che dicono De Angelis e UniDem sono solo chiacchiere estive”.

“Solo una frase del loro comunicato è condivisibile: ‘Occorrono ideali e modelli di amministrazione reali che tendano al miglioramento delle condizioni della comunità, ed è questo il compito di un partito capace di esprimere posizioni avanzate e strategiche nell’esclusivo interesse generale, contrastando in modo frontale e rigoroso ogni tentativo di ridurre la politica a pura demagogia e strumentalizzazione’. Cioè proprio il contrario di quello che fanno loro” – conclude Pascucci.

Più informazioni su