Seguici su

Cerca nel sito

UniDem: “La verità fa male alla politica parolaia dell’amministrazione Pascucci” 

Il consigliere De Angelis: "Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu"
Articolo correlato: "Pascucci: "Unidem boccia l'area artigianale..."

Più informazioni su

Il Faro on line – “Crediamo che, probabilmente, per il Sindaco Pascucci la verità vada benissimo in matematica, in chimica, in filosofia non nella vita. Nella vita, per Lui, è più importante l’illusione, l’immaginazione, la fantascienza e le stupende favole che ci narra ogni volta e di cui vuole essere l’indiscusso protagonista. Spostare l’attenzione, poi, di chi legge e dei cittadini tutti, su un consigliere di opposizione vera, come Aldo De Angelis, cercando di denigrare l’azione amministrativa dello stesso raccontando di fantomatiche assenze di emendamenti nell’approvazione del Bilancio di Previsione 2016; narrando di emendamenti presentati da altri ma prodotti dalle passate amministrazioni e, poi, cercare di far credere che un consigliere di vera opposizione può destinare maggiori risorse economiche alla mensa scolastica o alla manutenzione stradale è veramente un notevole concentrato di “fantasia politica” degno del migliore Disney”.

“Specialmente, se questo, viene detto da chi, come il Sindaco Pascucci “boccia” mozioni come quelle sulla linea demaniale Ostillia o sulla trasparenza/legalità oppure da chi, come il Sindaco, risponde in ritardo o, addirittura, non risponde, a specifiche interrogazioni” – è quando affermano in un comunicato UniDem – Unità Democratica e Aldo De Angelis, Consigliere Comunale di Cerveteri.

“E’ bene che i cittadini lo sappiano, proprio la sera del 29 giugno 2016, il Sindaco Pascucci, la sua Maggioranza allargata e alcuni consiglieri di opposizione, tra cui anche il citato Ferri del gruppo Pd hanno votato contro e “bocciato” una mozione con la quale si chiedeva l’impegno (e non l’obbligo) di produrre Carichi Pendenti e Casellario Giudiziale…..in barba alla trasparenza per il rapporto con i cittadini e stiamo ancora qui a parlare di chi questi certificati, come il cons. Aldo De Angelis (e poi il cons.Orsomando), li ha depositati e resi pubblici da tempo?”.

“Caro Sindaco Pascucci – prosegue il comunicato – la verità ti fa male…lo so, perché ancora parli di “Area Artigianale” ben sapendo che sarebbe più opportuno e coerente chiamarla “Area mista o Area Commerciale” (visto che la presenza di attività artigiane è stata ridotta al lumicino) e che, tu stesso con la tua maggioranza e i soliti noti, avete revocato precedentemente il vecchio progetto e relativo iter (quello dei 40 anni di attesa…tanto per capirci..) proposto dalla Federlazio omettendo, sbadatamente, di dire che nel frattempo la tua amministrazione non si era accorta di un annullamento dell’importante certificazione Vas (pubblicata ufficialmente su Gu) e quindi l’Iter sarebbe stato “monco”.

“Vedi Sindaco Pascucci, Tu sei abituato a dialogare, non con le forze politiche, ma con chi ti dice sempre SI e in questi 4 anni, il Pd di Cerveteri non è mai stato considerato dalla tua amministrazione ed è semplice, oggi, dopo che gli uffici hanno già inviato pseudo lettere di esproprio, telefonare ad un commissario per cercare di avere una “benedizione politica” su una proposta di Area Artigianale stravolta e variata e sbagli ,ma questo è prassi e consuetudine, quando dici che UniDem e il Consigliere Aldo De Angelis hanno già deciso di bocciare il progetto della nuova Zona Artigianale e non vogliono ascoltare. E’ doveroso correggerti e ribadire che non vogliamo più, questo si, ascoltare le tue “chiacchiere estive”…i “faremo” o che altro, Noi siamo impegnati in piazza tra la gente e non ci va di perdere altro tempo, ma auspichiamo che si rispetti l’idea originaria, un’opera che la città aspetta da 40 anni”.

“Ed è per questo – continua la nota – che il consigliere Aldo De Angelis e UniDem – Unità Democratica saranno a fianco della capacità imprenditoriale delle microimprese, dei piccoli e medi negozianti e degli artigiani con la quale negli anni hanno saputo creare la qualità delle relazioni che si sono formate tra le persone ed i luoghi del loro vivere. La nostra economia è fatta di tutto ciò e non c’è prezzo che valga la pena di pagare in cambio della qualità di queste relazioni. Per noi, la tua proposta, è pura improvvisazione politica utile solo a far cassa per il Comune (almeno si spera…). Ma la sostanza non cambia, l’avvilente quadro che stai per proporre in Consiglio Comunale, e anche questo i cittadini devono saperlo, è il sacrificio di artigiani e commercianti che da molti anni investono e contribuiscono alla vita di questi territor”.

“A Te, Sindaco Pascucci, sembra proprio non interessare il reale pericolo che incombe sulle teste dei Cervetrani perché, il rischio vero, non è tanto per la concorrenza sulle merci o sui marchi, ma è la capacità di attrazione che questi grandi complessi commerciali sanno mettere in campo. Cambieranno le abitudini delle persone con conseguenti stravolgimenti del tessuto socio-economico e naturale impoverimento dei centri e del piccolo commercio, non solo del Comune di Cerveteri ma dei comuni adiacenti coinvolti perché il bacino provinciale è quello ed ha già fatto il pieno di ipermercati ed outlet. La nostra economia è fatta di microimprese e artigiani che la politica dovrebbe sostenere non certo metterne in discussione la sopravvivenza come fa, probabilmente, la tua Amministrazione”.

“Aldo De Angelis e UniDem chiedono, quindi, agli amministratori di fermarsi e valutare attentamente gli impatti che, anche nel lungo periodo, tali interventi possono avere. D’altronde è quanto ci si aspetta dai politici ovvero la lungimiranza di guardare dieci anni avanti non certo quella di prendere provvedimenti con l’obiettivo di dare ossigeno alle casse. Comprendiamo benissimo che con l’avvicinarsi della campagna elettorale, anche chi come il Sindaco Pascucci che ha, praticamente, durante il tragitto di questi 4 anni, “zoppicato e alcune volte cannato” progetti per la città, cerchi occasioni per recuperare il tempo perduto e per tentare di acquisire un simbolo politico come quello del Pd, cercando accordi e mettendosi in mostra, provando ad incantare i cittadini, ma sappiamo anche che i cittadini di Cerveteri non hanno più l’anello al naso e non credono più alle favole, anche perché, chi veramente vuole fare per il territorio è sempre in piazza, raccolta firme contro Tari e contro aumento Mensa, insegnano a tutti, essendo stati UniDem –Unità Democratica e lo stesso consigliere Aldo De Angelis gli iniziali promotori. Per cui Sindaco Pascucci….ci eviti le “paternali” e inizi a lavorare per Cerveteri perché sino ad ora…..le sue sono solo “chiacchiere estive” – conclude la nota.

Più informazioni su