Seguici su

Cerca nel sito

Scuola, la denuncia dell’opposizione: “Gli aumenti sono solo rimandati di un anno”

I Consiglieri di centrodestra: "Erano già stati segnalati ad aprile e difesi da Calicchio due giorni fa"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Che questa sia l’amministrazione Brancaleone ormai è chiaro a tutti. Ma che il sindaco prima annunci degli aumenti sulle rette scolastiche e poi, dopo appena 48 ore, torni indietro dichiarando che si era trattato di un ‘mero errore’ solo perché terrorizzato da una seconda manifestazione in dieci giorni contro di lui, dà lo spessore di questa azione di Governo. Avevamo denunciato ad aprile che il ‘sindaco delle tasse’ oltre ai soliti aumenti aveva in mente di togliere gli ultimi soldi di tasca alle famiglie attraverso la rivisitazione delle rette scolastiche. Lui, proprio lui, ci rise in faccia. Ci disse con la sua solita finezza che eravamo bugiardi. Abbiamo denunciato nuovamente gli aumenti due settimane fa chiedendo un dietrofront” – lo dichiarano in una nota i Consiglieri di opposizione.

“Anche lì arrivo la replica dell’amministrazione, attraverso l’assessore alla scuola Calicchio che difese la scelta. Dichiarazione questa che ha scatenato il malcontento e una manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere domani. Risultato: aumenti bloccati e ammenda di Montino che ha parlato di ‘mero errore’. Attenzione però, gli aumenti sono stati solo rimandati di un anno e non cancellati definitivamente”.

“Tutta questa situazione dimostra due cose, La prima: quando i cittadini fanno sentire la loro voce in maniera ‘pesante’ le cose possono cambiare. La seconda: il sindaco al termine del suo mandato dovrà passare un bel po’ di tempo insieme al ‘confessore’. Con tutte le bugie che continua a dire gli serviranno almeno un paio d’anni di clausura per tornare ‘nuovo’” – conclude la nota. 

Più informazioni su