Seguici su

Cerca nel sito

Gran Sasso, due escursionisti morti sul monte Camicia

Il Faro on line - Estate tragica sul Gran Sasso. Sono entrambi morti i due escursionisti romani che poco fa sono precipitati dalla parete nord del monte Camicia,in Abruzzo.Il soccorso alpino è sul posto con i propri elicotteri: i due da ieri sembra fossero impegnati nell'aprire una nuova pista poi, per cause non accertate, sono caduti alla base della parete; forse uno ha perso l'appiglio e ha trascinato l'altro con sé.

Le vittime dell'incidente avvenuto sul Gran Sasso sono due noti alpinisti italiani, Roberto Iannilli, 62 anni di Cerveteri (Roma), e Luca D'Andrea di Sulmona. Da molti anni erano impegnati in imprese comuni, come quella finita in tragedia in Abruzzo. In particolare Iannilli è considerato uno dei massimi esperti di arrampicata in Italia. Ha aperto centinaia di nuovi itinerari in Italia e all'estero. Ha vinto per due volte il premio 'Consiglio', massimo riconoscimento alpinistico italiano. Era particolarmente legato al Gran Sasso dove, in solitaria o con altri escursionisti, ha aperto più di 100 nuove vie. E' stato inoltre tra i finalisti al premio internazionale 'Piolet d'Or', per una impresa compiuta sulle Ande peruviane. Molto nota, tra gli appassionati, è anche la sua scalata alla "Bartolomei Tower", sull'Himalaya.

Più informazioni su

Più informazioni su