Seguici su

Cerca nel sito

L’Ato4 e la prima volta dei sindaci

Il Comune di Nettuno dice no agli aumenti tariffari

Più informazioni su

Il Faro on line – Dal 2002, data dell’affidamento della gestione del Sii ad Acqualatina SpA, i Sindaci hanno detto no al gestore idrico. il 19 luglio 2016, i sindaci sono stati chiamati a deliberare su 4  proposte di cui le prime tre oltre a non andare nel verso stabilito dal referendum del 2011, avrebbero anche ricadute sui futuri piani tariffari e quindi sono state tutte respinte dal comune di Nettuno rappresentato dalla dott.ssa Pizzotti in qualità di delegata del Sindaco Casto, assistita dal volontario Fiorenzo Testa del Comitato Acqua Pubblica Anzio-Nettuno.

Un no pronunciato insieme ai comuni di Bassiano ed Aprilia, ma che non è servito a respingere le delibere, approvate a maggioranza degli altri sindaci. I primi tre documenti sui quali il Comune di Nettuno ha detto no, hanno riguardato: approvazione delle spese della Segreteria Tecnica Operativa (segreteria dell’Ato4)approvazione della delega ad Acqualatina della funzione di espropriomodifica dell’apertura degli sportelli dedicati all’utenza Il gestore ha presentato  poi nella quarta proposta di delibera  un piano tariffario 2016-19 con un aumento ingiustificato del 9%  in bolletta che andava ad incrementarsi nei successivi 2 anni.

Dopo l’accesa discussione che è seguita alla proposta, alcuni sindaci hanno ritenuto di non dover partecipare alla votazione ma verificato il numero legale, la delibera è stata respinta all’unanimità dei presenti. 

Più informazioni su