Seguici su

Cerca nel sito

Malaysia, il pilota suicida provò il volo col simulatore

Il Faro on line - Un omicidio-suicidio di massa premeditato dal pilota: potrebbe essere questa la causa della scomparsa del volo MH370 della Malaysia Airlines nel marzo 2014, secondo il New York magazine. La rivista ha ottenuto un documento dell'indagine malese, cui ha collaborato l'Fbi, da cui emerge che il capitano, Ahmad Zaharie, meno di un mese prima dell'incidente, aveva effettuato con un simulatore casalingo alcuni voli, tra cui uno con una rotta simile a quella che si ritiene abbia seguito il volo Mh370 scomparso nell'Oceano Indiano meridionale.

Più informazioni su

Più informazioni su