Seguici su

Cerca nel sito

Montino: “Il comune di Fiumicino è un territorio accogliente”

Il Sindaco: "Quella di stasera non è un'iniziativa contro qualcuno ma una battaglia di civiltà e di democrazia"
+ FOTOGALLERY (foto Carol Blay) I volti della manifestazione

Più informazioni su

Il Faro on line – Una folla colorata e festosa quella che si è riunita ieri sera per dire no al razzismo e riaffermare i principi dell’integrazione e dell’inclusione. “E’ una battaglia di civiltà e di democrazia – ha detto il sindaco Montino – aprendo una serie di interventi e di testimonianze – quella di stasera non è un’iniziativa contro qualcuno ma per riaffermare con forza il principio che il comune di Fiumicino è un territorio aperto ed accogliente. Le proteste di alcuni hanno mostrato un volto non vero della città, ringhioso contro giovanissimi che sono fuggiti dalla guerra e dalla morte: abbiamo quindi il dovere civile di mostrare il volto più civile e aperto della città, che già accoglie l’11,7% (9000 persone) di stranieri residenti”.

“Assieme ai cittadini, come amministrazione, vogliamo aiutare ad includere i giovani migranti con un lavoro di integrazione che stiamo definendo, attraverso un protocollo di intesa, con la Prefettura: nelle prossime settimane – ha annunciato il primo cittadino – i ragazzi di via Bombonati saranno impiegati in lavori di manutenzione della città con un progetto che guarda al futuro delcomune e che comprende anche l’inclusione degli immigrati”.

Alla manifestazione, animata tra gli altri anche dalle percussioni della street band Caracca, da Adriano Bono con i Reggae Circus, dalle Merci pericolose, Akusticando che hanno voluto portare la loro solidarietà esibendosi in piazza hanno preso parte, tra gli altri, i senatori Monica Cirinnà, Bruno Astorre, Massimo Cervellini, l’onorevole Marietta Tidei, oltre a rappresentanti di associazioni e movimenti cittadini, Proloco.

Più informazioni su