Seguici su

Cerca nel sito

Giornata mondiale della Gioventu’

In centinaia i giovani in partenza per partecipare all'evento

Più informazioni su

Il Faro on line – Centinaia di giovani in partenza per la Giornata mondiale della gioventu’ a Cracovia. “Siete il volto della nostra diocesi” – afferma il vescovo Crociata. Ieri sera e’ partita la numerosa delegazione della diocesi pontina che partecipera’ alla Giornata mondiale della Gioventu’ di Cracovia. L’arrivo nella citta’ polacca e’ previsto per lunedì mattina, dopo una tappa a Vienna nella giornata di domenica. Sono circa 150 i giovani, accompagnati anche da cinque sacerdoti e una religiosa, che ne fanno parte e provengono dalle diverse parrocchie della diocesi. A guidare il festoso gruppo, don Nello Zimbardi e don Paolo Lucconi, rispettivamente direttore e vicedirettore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e vocazionale. Il rientro è previsto per il 2 agosto, dopo una settimana trascorsa a frequentare catechesi, a far amicizia e scambiare esperienze con altri giovani e infine l’incontro con papa Francesco.

Prima della partenza, avvenuta davanti la Curia diocesana, il vescovo Mariano Crociata ha incontrato i giovani per un saluto e per la sua benedizione. Ai ragazzi, Crociata ha ricordato che quella che andranno a vivere “sarà esperienza di fede: se in milioni di giovani vi muovete è perché siete accomunati dalla stessa fede, è una premessa senza la quale non si comprende quel che accade; sarà esperienza di chiesa: la cosa straordinaria è che percepirete in modo travolgente la cattolicità della chiesa; sarà esperienza di amicizia, sentirete il rapporto tra voi rinforzato, rinsaldato, sarete legati da qualcosa di straordinario che riporterete in futuro con sensazioni ed emozioni irripetibili e incancellabili. Dunque, andate a vivere questa esperienza con queste tre aspettative ma anche altrettanti compiti e cioè: cercare fede, costruire chiesa e legare rapporti tra voi e altri con amicizia sempre più forte e salda. Non dimenticate mai che andate come delegati della diocesi. Siete il volto della nostra diocesi”.

Più informazioni su