Seguici su

Cerca nel sito

Rifiuti, Aurigemma: “Zingaretti sommerge Roma di rifiuti”

Il Capogruppo di FI: "Zingaretti, invece del solito scaricabarile dovrebbe fare il possibile per far si che, nell'ambito delle sue competenze, si possano accelerare i tempi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Avevamo già avuto modo di constatare il disinteresse di Zingaretti per Roma Capitale: prima con la riforma Delrio, poi con i lavoratori della Fiera di Roma e dei centri per l’impiego di Capitale Lavoro, con il taglio di reparti e posti letto di importanti aziende ospedaliere della capitale, cosi come il taglio dei servizi sociali. Ma onestamente mai ci saremmo aspettati che, in un momento in cui Roma è al centro dei riflettori anche delle testate internazionali per lo stato di degrado, il disinteresse di Zingaretti arrivasse a tanto. Oggi, mentre volavano gli stracci tra il neo assessore capitolino all’ambiente e il presidente di Ama, ad un certo momento è stata tirata in ballo anche la regione per quanto riguarda il tritovagliatore di Rocca Cencia: a quel punto Zingaretti ha pensato bene di rispondere, con la solita nota anonima, ed entrando nel merito della nota è stato affermato che l’impianto per svolgere determinate attività deve essere in possesso dell’Aia” – lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.

“L’Aia – prosegue la nota – è stata richiesta ad agosto 2015 ed è stato dato avvio del procedimento a settembre 2015, attualmente in corso. In sostanza è passato quasi un anno ( siamo a fine luglio 2016), Roma è sommersa dai rifiuti e siamo ancora in attesa. Forse Zingaretti, invece del solito scaricabarile dovrebbe fare il possibile per far si che, nell’ambito delle sue competenze, si possano accelerare i tempi. Noi a questo punto ci chiediamo se Zingaretti si sia reso conto che, mentre siamo in attesa, la situazione dei rifiuti nella capitale è di totale emergenza” – conclude Aurigemma.

Più informazioni su