Seguici su

Cerca nel sito

Italia, l’otto maschile ed il doppio pesi leggeri femminile, ai Giochi di Rio 2016

La Fisa esclude gli equipaggi russi. Rientrano in gioco, anche Simone Venier e Luca Agamennoni, argento a Pechino 2008

Più informazioni su

Il Faro on line – Della decisione del Cio, di rimettere nelle mani delle Federazioni Internazionali specifiche, la lista degli atleti da iscrivere ai Giochi di Rio 2016, in base ai test antidoping effettuati, ne hanno beneficiato 3 nazioni in particolare. Sono state la Grecia, l’Australia e l’Italia a vedersi spalancare le porte dell’Olimpiade, nelle gare di canottaggio. La Fisa, con mandato dunque del Cio, ha escluso 4 equipaggi russi dal programma. In questo modo, l’otto maschile, il quattro senza pesi leggeri ed il doppio pesi leggeri femminile, guidate dagli atleti dell’ex paese sovietico, non parteciperanno ai Giochi brasiliani, in prossimità di apertura.

Ecco allora, che in queste specialità, anche la Nazionale azzurra ha potuto aggiungere ai convocati già diramati ed iscritti alle Olimpiadi, altri 15 campioni e campionesse, che durante i Campionati Mondiali 2015 e la Regata di Qualificazione Olimpica, dello scorso mese di maggio, non erano riusciti a strappare il pass olimpico.

Per i canottieri tricolori, parteciperanno l’otto maschile ed il doppio pesi leggeri femminile. E con soddisfazione della Federazione Italiana Canottaggio e di tutto il movimento italiano di questo sport, il Direttore Tecnico Giuseppe La Mura ha convocato i seguenti atleti, che già dalla sera del 26 luglio, sono stati ospitati nel ritiro preolimpico, in svolgimento a Piediluco: Uomini Senior: Luca Agamennoni, Mario Paonessa, Matteo Stefanini, Andrea Tranquilli, Simone Venier (Fiamme Gialle), Luca Parlato (Marina Militare), Vincenzo Maria Capelli, Pierpaolo Frattini (CC Aniene), Enrico D’Aniello (CN Stabia), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro). Donne Pesi Leggeri: Laura Milani, Valentina Rodini, Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), Giulia Pollini (SC Cernobbio).

Cresce, allora, la possibilità della Nazionale azzurra di conquistare medaglie storiche. Avendo aggiunto, atleti ed atlete già, protagonisti assoluti sui podi mondiali ed olimpici, del passato. In bocca al lupo, Italia.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su