Seguici su

Cerca nel sito

Report idrico. Floccari: “Spartiacque fra ciò che è stato e ciò che sarà

Il report è pubblicato sul sito istituzionale del Comune

Più informazioni su

Il Faro on line – “Pubblichiamo le linee programmatiche sul servizio idrico comunale redatte dai tre esperti che gratuitamente e nel corso di un anno si sono prestati ad aiutarci a comprendere quali sono le priorità da dare al riassetto di tale settore strategico. Ringrazio a nome della città l’Ing. Colosimo, il Prof. Grisolia e l’Ing. De Paolis per la preziosa opera investigativa e di studio che hanno condotto, che ci aiuterà a gettare le basi di quello che sarà il futuro di uno dei servizi essenziali per la città. Dalla lettura del documento emerge un quadro chiaro del sistema idrico che la Città ha ricevuto in eredità dalle precedenti amministrazioni: uno squilibrio gigantesco tra l’acqua acquistata dai fornitori e quella fatturata agli utenti, un utilizzo irrazionale dei serbatoi, pubblici e privati, la totale assenza di automazione delle manovre e di telelettura delle portate, la distribuzione “di fortuna” ai comprensori di San Liborio, San Gordiano, Campo dell’Oro” – lo dichiara in una nota Fulvio Floccari Consigliere Comunale M5S.

“Il documento dei saggi segna uno spartiacque tra ciò che è stato e ciò che sarà: interventi di razionalizzazione delle manovre, ripristino della sicurezza e dell’igiene dei siti di accumulo e rilancio dell’acqua sono già in atto, anche grazie alla sinergia creata con i grandi utenti in base alle convenzioni recentemente firmate. Numerosi gli interventi in cantiere grazie al fondo di oltre due milioni di euro presente nel piano triennale delle opere, che rende finalmente possibile affrontare i tanti temi dell’idrico in una logica di ciclo delle acque, che veda la captazione, la distribuzione, la rete fognaria, la depurazione come parti inscindibili di un ciclo virtuoso che mette al centro l’uso razionale di una risorsa preziosa quale l’acqua”.

“L’intervento di Enel in ultimo, a seguito delle prescrizioni ministeriali ex-Via ottenute da questa Amministrazione, apporterà ulteriori liquidità ed energie ad un intervento finalmente organico e coerente, che disegnerà una rete idrica nuova e razionale senza grandi appalti e opere faraoniche, ma con la forza inarrestabile della diligenza quotidiana del buon padre di famiglia” – conclude Fioccari.

Più informazioni su