Seguici su

Cerca nel sito

Raggiunto un primato storico. Le Fiamme Gialle portano alle Olimpiadi 46 atleti

Il canottaggio fa entrare la Guardia di Finanza negli annali storici dei Giochi. Sei finanzieri puntano al podio olimpico

Più informazioni su

Il Faro on line – Con 46 convocati, alle Olimpiadi di Rio 2016, molto probabilmente, le Fiamme Gialle diventano storicamente, il club più rappresentato ai Giochi, al mondo. E negli ultimi giorni, a seguito della decisione del Cio, in contesto al caso Russia, la Fisa ha indicato all’Italia, l’inserimento di altre due imbarcazioni a Rio, nelle gare di canottaggio.

In questo modo, sono entrati nella squadra dei canottieri azzurri, ben 6 finanzieri, sia nella categoria maschile, che in quella femminile. Tra gli atleti che sono volati a Rio, lo scorso 30 luglio, con gran parte della delegazione italiana, vi è anche Simone Venier, che a Pechino vinse l’argento, nel 4 senza, insieme a Luca Agamennoni, anch’esso partecipante all’Olimpiade targata anno, 2016. Venier è cresciuto nel settore giovanile del canottaggio del III Nucleo Atleti, che con i loro 500 tesserati, a stagione agonistica, hanno fatto crescere talenti, che poi nel tempo, sono saliti sui podi mondiali ed olimpici.

Di seguito, i nomi dei 6 atleti gialloverdi, iscritti a Rio 2016: Quattro uomini: Luca Agamennoni, Simone Venier, Matteo Stefanini e Mario Paonessa nell’otto e due donne: Laura Milani e Valentina Rodini nel doppio pesi leggeri.

Più informazioni su