Seguici su

Cerca nel sito

Narcotrafficante bloccato in aeroporto

L'uomo, latitante, era riuscito a fuggire in Marocco

Più informazioni su

Narcotrafficante bloccato in aeroporto

Il Faro on line – Estradato dal Marocco in Italia il narcotrafficante Marco Torello Rollero, già inserito nella lista dei 100 latitanti più pericolosi e arrestato nell’aprile 2015 grazie alle informazioni fornite dalla Guardia di Finanza, dall’Interpol e dalla Direzione centrale per i servizi antidroga. Rollero, 61 anni, è sbarcato a Fiumicino nella tarda serata di ieri e affidato ai finanzieri del Gico e dagli agenti della Polizia di frontiera aerea.

In base alle indagini svolte in Italia, Rollero in oltre trent’anni di «carriera» criminale è diventato uno dei maggiori narcotrafficanti mondiali, è legato a diverse cosche di ‘ndrangheta ed è al centro di interessi di ogni genere sull’asse Italia -Sudamerica – Marocco. Grazie anche alle indagini della Dda di Roma è stato possibile ricostruire la rete di criminale di Rollero e i suoi rapporti con alcuni esponenti della ‘ndrangheta, stanziatisi, nel tempo, proprio nella Capitale.

L’inchiesta era culminata, nel gennaio 2015, in un provvedimento di cattura a carico di 35 persone, accusate, a vario titolo, di diversi reati, aggravati dall’aver favorito la ‘ndrangheta. Nella circostanza Rollero era riuscito a fuggire in Marocco. Nonostante la sua latitanza, il narcotrafficante, in base a quanto accertato dagli inquirenti, è riuscito ad inviare settimanalmente, dal Marocco all’Italia, circa 1000 chili di stupefacente.

Più informazioni su