Seguici su

Cerca nel sito

Verdetto definitivo del Cio : surf, arrampicata, skateboard, baseball/softball e karate, alle Olimpiadi

Saranno circa 500 gli atleti aggiuntivi, in 5 venues, già stabilite dal Comitato Organizzatore, di Tokyo 2020

Il Faro on line – La grande notizia è arrivata solo in tarda serata. Alle 21,45, ore italiane, i 5 nuovi sport proposti dal Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, sono diventati olimpici. Dopo un lungo dibattito, con i membri del Cio, presenti in sala, durante la 129esima sessione del Comitato Esecutivo, ben coordinato da Franco Carraro e dai responsabili del Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, che hanno risposto alle domande proposte, lo skateboard, il surf, l’arrampicata sportiva ed il karate sono entrati nell’Olimpo dei Giochi.

Queste discipline sportive, praticate da milioni di atleti e di appassionati in tutto il mondo, si sono forgiate della preziosa medaglia olimpica, quella del riconoscimento ufficiale. Forse, la più importante. Si attendeva con intensa attesa, la conferma del Comitato Internazionale, dopo che nei mesi scorsi e nelle tappe da esso deciso, le specifiche Federazioni Internazionali hanno fatto un grande lavoro di promozione e di comunicazione.

In questo modo, lo scorso 3 agosto e in prossimità dell’inizio dei Giochi di Rio 2016, per questi sport è cambiato il destino. La storia degli uomini, è così che muta. Quando, all’improvviso, lungo il cammino, il loro lavoro è premiato ed applaudito. Ed anche i Presidenti delle Federazioni Internazionali dei nuovi sport olimpici, lo sono stati, quando al termine del voto unanime a favore, da parte dei membri del Comitato Esecutivo, il Presidente del Cio, Thomas Bach ha invitato tutti a posare, accanto a lui, per la foto di rito. Accolti, dagli applausi e dalle congratulazioni, di tutti.

E gli atleti di queste discipline? Saranno loro, i veri protagonisti delle gare che avranno luogo, nella capitale nipponica, durante le Olimpiadi 2020. Sarà il loro cuore a battere, sotto la bandiera a Cinque Cerchi, come sicuramente, lo ha fatto, appena i membri del Cio hanno alzato le loro mani, per votare a favore. A favore, dell’entrata di essi, nel programma olimpico e nei prossimi Giochi di Tokyo 2020.

Ha fatto un grande lavoro, il Comitato Organizzatore giapponese. Tutto ha avuto inizio, con la creazione dell’Agenda 2020. Secondo, quanto essa stabiliva, la città ospitante le Olimpiadi, aveva facoltà di proporre, per la sua manifestazione di casa, alcuni eventi aggiuntivi. Dunque, sport addizionali, a quelli tradizionali e storici. Ed il surf, il karate, l’arrampicata sportiva e lo skateboard sono stati proposti, da Tokyo 2020. Essi hanno vissuto certamente, un momento storico. Da oltre 100 anni, come indicato durante il dibattito in sala, non si aggiungevano altri sport, ai Giochi Olimpici.

Dunque, vivendo questi imminenti Giochi brasiliani, gli atleti e gli appassionati delle nuove discipline sportive olimpiche, forse lanceranno il loro cuore, un po’ più in là .. verso Tokyo 2020. E sotto al Monte Fuji si ritroveranno, tanti campioni e campionesse, che solo per passione e dedizione, hanno cominciato a svolgere questi sport. E’ stato il loro amore a farli salire, sull’Olimpo e i Giochi li aspetteranno, dove c’è il sole nascente, di Tokyo.