Seguici su

Cerca nel sito

Il Sindaco di #fondi riepiloga la recente attività amministrativa

Salvatore De Meo ha riepilogato le iniziative del Comune negli ultimi quattro mesi

Più informazioni su

Il Faro on line – Questa mattina, come avviene sin dal 2010 con cadenza quadrimestrale, il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo ha incontrato gli operatori dell’informazione per il riepilogo della recente attività amministrativa.
L’incontro a ridosso del Ferragosto ha costituito occasione per augurare a cittadini e turisti di poter trascorrere serenamente i giorni festivi e di vacanza, godendo delle numerose iniziative che si svolgono in città, promosse dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni del territorio.

Nell’occasione il primo cittadino ha sinteticamente riepilogato le manifestazioni più significative che si sono succedute negli ultimi mesi, tra cui le iniziative istituzionali in occasione della Festa della Repubblica del 2 Giugno scorso, che hanno consentito di anche di celebrare il 70° anniversario del riconoscimento del diritto di voto alle donne, quelle più recenti come “Fondi Città di Gusto” e l’evento “Fondi Notte Bianca” che si svolgerà domani. De Meo ha anche fatto menzione dell’intitolazione di largo Aurilio Rufo a Elio Toaff, parallelamente all’inaugurazione del Museo Ebraico di Fondi, la nuova realtà culturale attrattiva del nostro territorio, auspicando di poter condividere con la Regione Lazio la possibilità di fare del quartiere ebraico di Fondi il fulcro di un “Centro per il dialogo interreligioso”, che sulla scorta dell’eredità intellettuale del Rabbino Toaff possa aiutare a far comprendere la molteplicità e la ricchezza delle differenze religiose e culturali.

Sul versante di bilancio, il Sindaco ha ricordato l’approvazione in Consiglio comunale del rendiconto finanziario per l’esercizio 2015 e dell’assestamento generale di bilancio, facendo riferimento all’introduzione del principio dell’armonizzazione contabile, recente obbligo normativo per tutti gli Enti locali: «Siamo stati costretti a rivedere al rialzo alcune tariffe per non ridurre i servizi essenziali ma siamo intenzionati già dal 2017 a riportarle ad un livello più basso. Abbiamo comunque provveduto ad esonerare dalla TARI le attività commerciali e artigianali svolte in locali del centro storico sfitti da almeno 12 mesi e oggetto di nuovo contratto di locazione».

Nel corso della conferenza stampa De Meo ha poi fatto riferimento alle gare e agli interventi di ristrutturazione in atto sugli edifici scolastici comunali, anche grazie al reperimento di fondi sovracomunali; al Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, che ha visto i giovanissimi componenti visitare il Quirinale, il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati; allo stage gratuito a Bruxelles che dal 24 al 26 Maggio ha visto partecipi i più meritevoli tra gli studenti degli Istituti Superiori che hanno partecipato agli incontri informativi sulle istituzioni europee, organizzati dal Comune di Fondi in collaborazione con l’Ance di Latina e la Delegazione Ance di Bruxelles, iniziativa che sarà ripetuta anche nel corso del prossimo anno scolastico.

Non poteva mancare nella sintesi del Sindaco il tema del nuovo servizio di raccolta “porta a porta” dei rifiuti, che ha preso il via il 28 Giugno scorso, preceduto dallo svolgimento di numerosi incontri informativi nelle scuole e con i cittadini e affiancato dall’attivazione di uno specifico sito internet. Nel ricordare che le prevedibili criticità sono state e sono affrontate e superate costantemente e che la percentuale di raccolta del primo mese ha registrato 31,03%, il Sindaco ha comunicato il dato di raccolta aggiornato alla prima settimana di Agosto, che vede già superare quota 40%: “Ciò mi consente di rinnovare i ringraziamenti alla stragrande maggioranza dei cittadini che hanno preso sul serio il passaggio alla differenziata, a fronte dei pochi incivili che continuano ad abbandonare i rifiuti sul territorio. Invito a segnalare le trasgressioni, agevolando il lavoro ispettivo e sanzionatorio della Polizia Locale, che prossimamente sarà affiancata dagli Ispettori Ambientali Volontari, per i quali nelle prossime settimane è previsto l’inizio del corso di formazione”.

De Meo ha anche citato le riduzioni della Tari fino al 30% per i nuclei familiari con disabili e con reddito Isee non superiore ad 8.000 Euro, finanziate con 80.000 Euro del bilancio comunale, e fatto riferimento all’emersione del fenomeno dell’evasione totale e parziale, che consentirà di recuperare somme che permetteranno di rivedere al ribasso la Tari.

Un altro argomento di stretta attualità su cui il primo cittadino si è soffermato è quello relativo all’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati politici nel nostro territorio, già affrontato in un recente comunicato stampa, e a tal riguardo De Meo ha rinnovato l’appello ai cittadini che locano appartamenti. Essi sono tenuti a prestare maggiore attenzione agli affitti “incontrollati”, ovvero a fenomeni di subappalto delle abitazioni ad immigrati, che determinano la presenza soprattutto nelle ore notturne di ulteriori nuclei familiari senza alcun tipo di controllo. Il censimento derivante dall’attivazione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” sta facendo emergere diverse irregolarità: “La nostra città già accoglie 284 richiedenti asilo presso strutture private convenzionate con la Prefettura e il Comune sta provvedendo a controlli e prescrizioni affinché i cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale siano accolti nel maniera più consona. Sull’accoglienza siamo stati propositivi: ovviamente favorevoli all’ospitalità dei richiedenti asilo ma a patto che sia governata e opportunamente gestita per evitare problematiche di accoglienza ed integrazione”. Nel merito la Prefettura ha dato notizia di ulteriori arrivi, che non dovrebbero comunque interessare la città di Fondi.

La conferenza stampa si è conclusa con alcune considerazioni concernenti lo “stato di salute” dell’Ospedale “San Giovanni di Dio”. A riguardo il Sindaco ha ricordato il colloquio del 2 Maggio scorso, favorito dal Consigliere regionale Pino Simeone, con il Presidente della Regione Lazio, a seguito del quale Zingaretti ha convocato un incontro con il Direttore Generale della Asl di Latina Giorgio Casati, il quale avrebbe dovuto effettuare una verifica complessiva dell’Atto aziendale: “Con il Presidente Zingaretti ci siamo ripromessi di aggiornarci a Settembre per una valutazione dei riscontri emersi. Siamo fermamente convinti della necessità di una revisione dell’Atto aziendale e che si debba valorizzare l’ospedale di Fondi affinché torni ad essere un punto di forza della rete ospedaliera provinciale. La Regione Lazio deve assumere una decisione: concentrare le attività ospedaliere a Fondi e quelle universitarie a Terracina, o anche l’opposto. Ma non si può tollerare che i due nosocomi vivano costantemente in una condizione di incertezza. Purtroppo tutta la situazione della sanità provinciale è disastrosa, il “modello” Caporossi si è dimostrato fallimentare, altro che “innovativo” come è stato sistematicamente propagandato…”.

Più informazioni su