Seguici su

Cerca nel sito

#Guardia Costiera Laziale: nel lungo week end di Ferragosto, soccorsi, controlli e sanzioni foto

Operazione “Mare Sicuro”: di rilievo l’attività condotta in questi giorni, dalle pattuglie specializzate, nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca

Guardia Costiera Laziale: nel lungo week end di Ferragosto: soccorsi, controlli e sanzioni

Il Faro on line – Intensa attività di controllo a mare e a terra da parte della Guardia Costiera laziale nel lungo week end di Ferragosto appena terminato. Lungo i 330 Km del litorale di giurisdizione, nella sola giornata del 15 agosto, hanno operato 30 mezzi navali e 24 pattuglie terrestri impegnate nell’operazione “Mare Sicuro”.

La giornata di Ferragosto, conclusasi con la delicata ed impegnativa operazione di trasbordo aereo notturno di una passeggera della nave da crociera “Norwegian Epic” in navigazione a 70 miglia dalla costa, ha registrato anche, durante la processione in mare dell’Assunta a Fiumicino, il semi-affondamento di un natante con sei persone a bordo che ha rapidamente imbarcato acqua a 500mt dal Porto Canale di Fiumicino. Tutti recuperati e tratti in salvo gli occupanti dalla motovedetta CP 831 presente in zona e da una moto d’acqua della polizia.

E’ stato più fortunato l’epilogo dell’incidente occorso ad una imbarcazione con 5 persone a bordo al largo di San Felice Circeo, rimasta alla deriva per problemi ai motori, assistita prontamente dalla motovedetta CP 2090 di Terracina che ha provveduto a trasbordare gli occupanti del natante prima di mettere in sicurezza l’unità.
Numerosi i verbali amministrativi elevati dalle unità navali e pattuglie della Guardia Costiera dispiegate sul territorio, a carico soprattutto di diportisti “indisciplinati” e che hanno riguardato principalmente la navigazione e l’ormeggio nella fascia riservata alla balneazione, abitudine estremamente pericolosa per l’incolumità dei bagnanti.

Altre irregolarità sono state riscontrate durante i controlli presso alcuni stabilimenti balneari del litorale laziale, per mancanza delle prescritte dotazioni di primo soccorso, omessa predisposizione del servizio di salvataggio e per abusiva occupazione di demanio marittimo, pratica illegale, quest’ultima, che è costata la denuncia alle rispettive Autorità Giudiziarie competenti dei responsabili di quattro strutture balneari nei comuni di Gaeta, Sperlonga e San Felice Circeo.

Di rilievo l’attività condotta in questi giorni dalle pattuglie specializzate della Guardia Costiera nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca a beneficio del consumatore finale e a tutela della salute pubblica, con sanzioni anche a carico di occasionali commercianti che ponevano in vendita prodotti di dubbia provenienza finanche sull’arenile. 90 i chili di prodotto ittico vario sequestrato (talvolta giudicato non idoneo al consumo).
In concorso con le forze di Polizia, altro fronte di impegno è stato il contrasto al commercio abusivo sui litorali di competenza, principalmente nelle zone di Sabaudia, Torvajanica e Montalto di Castro.
Il complesso delle sanzioni amministrative elevate nella settimana di Ferragosto ha così raggiunto la ragguardevole cifra di 111.450 euro.

Nel porto di Civitavecchia, l’elevato numero dei passeggeri registrato nel weekend – 93.541 persone tra unità da crociera e navi di linea, con un carico di 17.458 veicoli al seguito – e l’intensificazione dei controlli agli imbarchi in sinergia con gli altri soggetti e forze di polizia operanti in porto, non hanno inciso sulla regolarità dei collegamenti marittimi, né creato disservizi ai passeggeri.