Seguici su

Cerca nel sito

#ostia, controlli serrati sul litorale da parte dei Carabinieri

5 persone in manette negli ultimi giorni

Più informazioni su

Il Faro on line – Negli ultimi giorni, i Carabinieri della Compagnia di Roma Ostia hanno garantito un approfondito controllo del territorio, lungo tutto il litorale, durante il quale hanno arrestato 5 persone per vari reati.

Sabato mattina gli uomini della Stazione Carabinieri di Ostia hanno arrestato un 60enne romano, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I Carabinieri avevano individuato la presenza di una coltivazione di 22 piante di marijuana, alte quasi tre metri, su di un terreno adiacente un’abitazione.

I militari dell’Arma hanno allora organizzato un appiattamento durante il quale è stato notato l’uomo intento ad annaffiare la “piantagione”.

Immediatamente bloccato il pregiudicato è stato tratto in arresto e successivamente condotto presso le aule del Tribunale di Roma dove, convalidato l’arresto, è stato rinviato a nuova data per la definizione della procedimento a suo carico.

Evasione dai domiciliari
Il personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ostia ha tratto in arresto un 45enne pregiudicato, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Poco prima della mezzanotte di ferragosto, notata la presenza dell’uomo in strada, una pattuglia dei Carabinieri, riconoscendolo quale persona sottoposta agli arresti domiciliari ha immediatamente proceduto al suo controllo ed a fermarlo.

L’uomo, che non aveva resistito alla tentazione di abbandonare il domicilio ov’era ristretto per una passeggiata, è stato arrestato e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.

Furto
Nella notte tra il 14 e il 15 i militari della Stazione di Roma Ponte Galeria hanno arrestato due pregiudicati, di 19 e 20 anni, rispettivamente di nazionalità albanese e italiana, per furto di un motoveicolo di grossa cilindrata.

Durante i controlli effettuati su strada, gli uomini dell’Arma hanno notato il veicolo in questione il quale aveva un andamento sospetto, come per eludere un eventuale controllo.

Insospettiti da tale atteggiamento, i carabinieri hanno proceduto al controllo del motoveicolo, il quale era stato appena rubato a poca distanza.

I due uomini sono stati arrestati e condotti presso le aule del Tribunale di Roma dove, a seguito della convalida dell’arresto, sono stati rinviati a giudizio.

Maltrattamenti
Gli uomini dell’8° Regimento Carabinieri Lazio, in sostegno alle forze dispiegate sul litorale romano, hanno arrestato un pregiudicato di origini cubane, di 36 anni, per maltrattamenti in famiglia e resistenza a p.u..

Non erano ancora le 3 di notte del 15 agosto, quando una chiamata al 112 da parte di un passante ha fatto in modo che la pattuglia dell’Arma, in servizio di rinforzo in Fiumicino, potesse intervenire durante l’aggressione dell’uomo nei confronti della moglie italiana.

Il pregiudicato, sorpreso ad aggredire la donna, si è rivolto contro i militari che, con non poca fatica, sono riusciti a bloccarlo.

L’uomo, tratto in arresto, è stato immediatamente accompagnato presso il carcere di Civitavecchia a disposizione dell’A.G..

Più informazioni su