Seguici su

Cerca nel sito

Aveva rapinato la Banca Credem di #latina. Arrestato dalla Squadra Mobile

Impronte digitali, analisi comparative tra le immagini del malvivente e le fotosegnaletiche, riconoscimenti fotografici dei testimoni

Più informazioni su

Il Faro on line – Arrestato giovedì scorso dal personale della 3^ Sezione Antirapina della Squadra Mobile Vincenzo Palaia, classe 1981, originario di Catanzaro ma da anni dimorante a Latina. Era destinatario del decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Latina (Sost. Dr. Giuseppe Miliano), giacché ritenuto responsabile della rapinata consumata nel primo pomeriggio dell’11 agosto presso la Banca Credem di Latina.

Le accurate indagini eseguite sin dall’immediatezza dei fatti dal personale della Sezione Antirapina e della Squadra Volante, che visionavano le immagini del sistema di videosorveglianza, sono state indirizzate sin da subito nei suoi confronti, arcinoto alla polizia per i suoi trascorsi penali e giudiziari.

Gli ulteriori accertamenti esperiti con l’ausilio della Polizia Scientifica, che nel corso del sopralluogo ha rilevato delle impronte digitali, e dalle successive analisi comparative tra le immagini del malvivente e le fotosegnaletiche, corroborate anche dai riconoscimenti fotografici dei testimoni che avevano assistito alla rapina, hanno permesso di delineare un quadro probatorio schiacciante, tanto che l’Autorità giudiziaria ha accolto le tesi investigative formulate, emettendo decreto di fermo richiesto dalla Squadra Mobile; va detto per correttezza che comunque le prove si “formano” in tribunale, e in quella sede sarà eventualmente comminata una condanna. Fino a quel momento vale la presunzione d’innocenza, seppur schiacciata dalle prove contrarie.

L’uomo è stato rintracciato nei pressi di viale Kennedy e condotto presso la Questura e successivamente portato presso la Casa Circondariale di Latina. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad appurare l’eventuale suo coinvolgimento in analoghi episodi delittuosi commessi in questa Provincia nei mesi scorsi.

Più informazioni su