Seguici su

Cerca nel sito

#Rio2016, volley azzurro da leggenda. Arriva la finale olimpica foto

Terza finale della storia conquistata. Due set in affanno, dove gli azzurri soffrono. Poi la reazione al quarto ed il successo, al quinto

Più informazioni su

Il Faro on line – C’è stata lì, la reazione dell’Italia. Nello sguardo spento di Ivan Zaytsev. Una stranezza, nello sport, come nella vita. E perché ? Perché nel buio di quella tristezza, mentre gli Usa, al quarto set, erano avanti, il cuore di Ivan ha trovato il coraggio di rialzarsi e tutti insieme a lui, poi. Un coraggio corale, determinato e tanto amore, anche. Tanto amore, per la pallavolo ed il grande desiderio di arrivare, fino in fondo. Un quarto set, di grande personalità, allora. E la vittoria è giunta, come la prima finale olimpica, della formazione di coach Blengini. E la terza, nella storia della pallavolo maschile, italiana.

Rabbia e sofferenza

3 a 2 per gli azzurri. Ma arrivato, con tanta sofferenza e rabbia. Un momento difficile, in partita. In tre set. Il secondo, il terzo ed il quarto. Metà di quest’ultimo. Quando nel challenge, chiesto dagli Usa, l’Italia abbracciata tutta insieme, come i numerosi tifosi italiani accorsi al Maracanazinho, hanno visto con i loro occhi e gioia immensa nel cuore, che la battuta di Zaytsev era dentro. Sulla linea bianca, a fondo parquet. E sul pareggio, del 23 a 23, il punto successivo si è trasferito sul tabellino azzurro. E via spediti, sui 25 punti. Usa allora, fermi a 22. E quarto set conquistato. Un tie brek voluto, con tutto il cuore, dalla squadra guidata da Birarelli. Ed anche il capitano tricolore è stato il grande protagonista di questa semifinale storica. Buti, Giannelli, Juantorena. Alcuni dei grandi, di questo incontro memorabile, che comunque vada la finale di domenica, resterà nella storia.

Il racconto della partiuta

Dopo aver vinto un primo set, a 30 a 28, giocato in modo perfetto, gli azzurri perdono il secondo e vanno in crisi. Gli Usa prendono tutte le palle e ribattono a muro e a baker, in questa semifinale che sembrava segnata. L’Italia sbaglia molte battute iniziali e non riesce a riallacciare le azioni fondamentali, per conquistare il set. Il secondo dunque, va agli Usa, per 26 a 28. Terzo set, senza storia e consegnato agli americani, che vincono, largamente di misura, per 25 a 9. Fino a metà del quarto, ancora i colori a stelle e strisce dominano, grazie ad un immenso ed imprendibile Anderson. In seguito, il pubblico si accende e comincia ad osannare gli azzurri. Non solo i tifosi italiani, ma anche quelli brasiliani, accorsi sugli spalti.

L’Italia riemerge

Lentamente, dopo alcune giocate sbagliate e tanti time out, chiamati da Blengini, come i cambi da lui effettuati, l’Italia riemerge dalla fatica e nel cuore di Zaytsev, trova la strada per ottenere, la sua terza finale olimpica, della storia tricolore. Anche lui, dopo aver messo a segno una buona battuta, con punto, alza le braccia e chiama a raccolta, il pubblico, ancora di più. Ecco le bellissime emozioni dello sport. Il cuore batte, fino al cardiopalma. Passo passo, gli azzurri inseguono i punti americani. Sempre attaccati e sempre a dire di no. Sorpassa allora, gli avversari. Che spesso, ritornano in vantaggio. Ma niente da fare, l’Italia è tornata ad essere grande e vuole la finale. Ecco che, il quarto set termina in favore per gli azzurri. 25 a 22 e tie break, conquistato. Ora di cena in Italia in quel momento preciso e tanti piatti freddi, a tavola, ad aspettare. Ci sono gli azzurri adesso, da tifare e da trascinare, verso la finale della giornata conclusiva di questi Giochi di Rio 2016. E loro, dopo aver ottenuto 4 matchball, mettono a segno, la leggenda. Conquistano la finale, con il cuore e l’anima. Risultato conclusivo, per 15 a 9. Un incontro da uno stellare 3 a 2, storico.

Il grande sogno

Ci sarà la medaglia da ottenere. Non si sa di quale colore, però. Lei esiste, è lì ad attendere e tutti sognano, che sia un oro. Questa squadra può ottenerlo: “Una partita da infarto, ma che bellezza l’Italia del volley!”. In questo modo, il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha espresso la sua grande soddisfazione, su facebook.

Domenica 21 agosto, alle ore 18,15 italiane, gli azzurri lotteranno per l’oro.

ITALIA-STATI UNITI 3-2 (30-28 26-28 9-25 25-22 15-9)

ITALIA: Buti 8, Giannelli 7, Juantorena  14, Birarelli 8, Zaytsev 21, Lanza 16, Colaci (L) 1, Antonov 1, Sottile, Vettori, Rossini, Non entrati: Piano. All: Blengini

STATI UNITI: Sander 10, Holt 16, Anderson 25, Russell 14, Lee 9, Christenson 5, E. Shoji (L), Non entrati: K. Shoji, Non entrati: Troy. Priddy, Jaeschke, Smith. All: Speraw

Arbitri: Di Giacomo (Bel) e Casamiquela (Arg)

Spettatori:  8153. Durata set: 34, 35, 21, 30, 16.

Italia: bs 19, a 10, mv 7, et 14.

Stati Uniti: bs 17, a 5, mv 16, et 13.

 

Foto : Federazione Italiana Pallavolo (pagina ufficiale FB)

Più informazioni su