Seguici su

Cerca nel sito

#tarquinia, Lia Gay ha ricevuto il premio “Ombra della Sera”

Lia Gay: "È stato un momento bellissimo per tutta la nostra famiglia, nel ricordo di Edoardo che ha lasciato un segno indelebile nel teatro italiano”

Più informazioni su

Tarquinia, Lia Gay ha ricevuto il premio “Ombra della Sera”

Il Faro on line – Lia Gay ha ricevuto nei giorni scorsi il premio “Gaetano Cappelletti – Stenterello” 2016 Ombra della Sera, che è stato conferito alla memoria del marito, Edoardo Lelio, importante personaggio dello spettacolo teatrale e per moltissimi anni direttore di scena in vari teatri italiani e internazionali.
La cerimonia si è svolta nell’ambito del Festival Internazionale del Teatro Romano, che da 14 anni è organizzato a Volterra (SI) con la direzione artistica di Simone Domenico Migliorini.

Romana, ma tarquiniese d’adozione, poiché da 17 anni possiede una casa a Marina Velka, località balneare del litorale di Tarquinia dove vive per diversi mesi l’anno, Lia Gay è persona benvoluta e stimata da tutti.
“È stato un onore ricevere questo premio – dichiara Lia Gay, visibilmente emozionata – un giusto riconoscimento all’opera di mio marito che tanto ha fatto per l’arte e il teatro. È stato un momento bellissimo per tutta la nostra famiglia, nel ricordo di Edoardo che ha lasciato un segno indelebile nel teatro italiano.”

La motivazione del premio conferito a Edoardo Lelio mette in risalto la sua opera quale direttore di scena e l’intensa collaborazione con i più grandi registi e attori italiani e stranieri.
“Erede di una famiglia di teatranti che risale addirittura al 1500 – si legge nella motivazione del premio – è stato uno dei più apprezzati direttori di scena del nostro teatro, nobile e fondamentale mestiere di cui oggi si sta perdendo l’importanza. Nella sua lunga carriera ha lavorato con i maggiori registi non solo italiani, da Luchino Visconti a Franco Zeffirelli, da Giorgio Strehler a Luca Ronconi, da Krzysztof Zanussi a Bernard Bresson, Non c’è stato interprete importante della nostra scena che non abbia apprezzato il suo impegno professionale e la sua passione per il palcoscenico da Gino Cervi a Paolo Stoppa, da Vittorio Gassman a Enrico Maria Salerno, da Laura Adani a Rina Morelli, da Valeria Moriconi a Mariangela Melato, per citare solo alcuni nomi. Lelio è stato direttore di scena dell’Orlando Furioso, spettacolo che è stato portato con successo anche su molti palcoscenici stranieri.”

Più informazioni su