Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto per l’istruzione

Tullio Dariol, Presidente Fia: “In India l’adozione a distanza garantisce un'assistenza continua che permette ai ragazzi di continuare a studiare"

Più informazioni su

Farmacisti in aiuto per l’istruzione

Il Faro on line – L’istruzione è uno dei cardini fondamentali della società; su questa si fonda non solo lo sviluppo di un individuo e il progresso di un Paese, ma anche una migliore condizione di vita: conoscere gli altri, le altre culture e le condizioni di vita ci aiuta ad averne maggiore rispetto. Nei Paesi in via di sviluppo l’educazione è spesso carente e l’abbandono scolastico da parte dei giovani ha un tasso altissimo; questo fatto è sicuramente influenzato da una scarsa consapevolezza dell’importanza dell’istruzione e, al tempo stesso, dall’esigenza delle famiglie di far lavorare i figli per sopravvivere.
Farmacisti in aiuto Onlus opera da molti anni in India e Tanzania per favorire l’istruzione e il completamento degli ciclo di studi. Spiega Tullio Dariol, Presidente di Farmacisti in aiuto: “un impegno costante verso alcune comunità che sosteniamo in India e Tanzania. In India, in particolare, l’adozione a distanza garantisce una assistenza continua che permette ai ragazzi di continuare a studiare. Abbiamo scelto, insieme al nostro Partner Namastè Onore a Te, di stabilire come clausola fondamentale il fatto che il ragazzo o ragazza studi pena l’esclusione dal progetto”.
Il sostegno all’istruzione è senza dubbio un aspetto molto importante per rendere progressivamente autonome queste comunità. Grazie allo studio i ragazzi sono maggiormente qualificati e preparati ad affrontare il mondo del lavoro. “Farli studiare non è semplice, prosegue Tullio Dariol, perché le scuole superiori e l’università sono molto lontane dal posto in cui vivono. Capita, inoltre, che i giovani maschi inizino a lavorare prematuramente e le ragazze si sposino. Anche per questo gioiamo di fronte a casi come quello di Lakshmi”.
Lakshmi, che in foto vedete ancora adolescente, è stata sostenuta da Farmacisti in aiuto ed incoraggiata a studiare. Difficili scelte e tanti sacrifici la hanno portare a mostrare con orgoglio la sua laurea in Ingegneria informatica appena ottenuta.
“Ho scelto Ingegneria Informatica per poter programmare nuovi software e implementare soluzioni per il mio paese. Spero di trovare presto un lavoro all’interno di una azienda o entrare nel ramo dell’insegnamento. Grazie ancora per il sostegno ricevuto”.

Per avere maggiori informazioni:  vi invitiamo a visitare il nostro sito www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook /FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 346-4360567.

Più informazioni su