Seguici su

Cerca nel sito

Incidente con lo scooter a #nettuno: grave un 34enne di #fondi

Un incidente con lo scooter ha messo in fin di vita un giovane di Fondi, ora ricoverato in prognosi riservata presso l'ospedale San Camillo di Roma

Incidente con lo scooter a Nettuno: grave un 34enne di Fondi

Il Faro on line – Preso dalla foga di percorrere un breve tragitto, forse per pigrizia, non ha allacciato il casco cadendo poi con il suo scooter prima di arrivare a destinazione. Un terribile incidente quello in cui è rimasto coinvolto lo scorso sabato a Nettuno il fondano Andrea Sepe. Il 34enne stava tornando a casa, dopo essersi recato da amici per vedere la partita, quando – giunto all’altezza del cimitero comunale – ha perso il controllo del mezzo ed è piombato sull’asfalto battendo la testa. Un impatto violentissimo che ha privato per lungo tempo il ragazzo dei sensi.

Tempestivo l’intervento dei soccorritori che si sono portati sul luogo dell’incidente nell’arco di pochi minuti. Le condizioni del 34enne sono apparse subito abbastanza gravi soprattutto per le profonde e visibili lacerazioni alla testa che hanno fatto temere il peggio. Andrea Sepe è stato quindi portato in codice rosso all’ospedale “San Camillo” di Roma dove tuttora si trova ricoverato in prognosi riservata e in coma farmacologico.

I medici dell’ospedale romano hanno difatti ritenuto che abbassare al minimo le funzioni vitali del paziente fosse la strada più sicura per aumentarne le possibilità di recupero. Nei prossimi giorni si potrebbe rendere necessario un intervento chirurgico che però, al momento, non può essere effettuato per la presenza di un grosso edema. È  presto per dichiarare il 34enne fuori pericolo ma, nonostante la gravità della situazione, i sanitari sono fiduciosi che le cose possano volgere per il meglio.

La dinamica dell’accaduto resta al vaglio della forze dell’ordine che si sono riservati sulle cause dell’incidente. La strada che costeggia il cimitero, ossia la provinciale Nettuno-Velletri, e in particolare l’incrocio con via dei Zucchetti, fanno parte di una zona considerata maledetta per quanto riguarda gli incidenti stradali. Diversi anni fa, oltre ai numerosi scontri che interessano l’arteria a cadenza periodica, la pericolosità del crocevia costò la vita anche a un ispettore di polizia. Sono giorni di preoccupazione a Fondi per la salute del concittadino.