Seguici su

Cerca nel sito

La Russia fuori dalle Paralimpiadi. Il Tas respinge il ricorso

Il sistema è così corrotto, che non può essere considerato affidabile. In 4 anni, secondo il rapporto McLaren, sono stati nascosti 35 casi positivi di doping

Più informazioni su

La Russia fuori dalle Paralimpiadi. Il Tas respinge il ricorso

Il Faro on line – Alle Paralimpiadi, non come alle Olimpiadi. Anzi, niente Paralimpiadi. Questo è il responso giunto dal Tribunale Arbitrale dello Sport, riguardo il ricorso che la Russia aveva indetto nei confronti della gelida decisione del Comitato Olimpico Internazionale, nei confronti del sistema russo. L’Ipc, alla luce dello scandalo del doping di Stato, ha alzato la voce in modo perentorio e deciso per escludere, in modo definitivo, gli atleti russi dalle prossime Paralimpiadi, di settembre. La massima organizzazione mondiale del movimento paralimpico aveva preso questa sofferta, ma ferma decisione, alla luce del rapporto McLaren, dove si evidenziava una serie di gravi insabbiamenti, nei confronti di numerosi casi positivi di doping. A seguito, di questa salda risoluzione, la Russia aveva fatto ricorso presso il Tas svizzero, che il 23 agosto ha confermato, quanto deciso invece, dal Comitato Paralimpico Internazionale, in quanto, secondo il Tribunale elvetico, quanto stabilito dall’Ipc “è proporzionato ai fatti”.

Niente atleti russi, allora, alle Paralimpiadi e non c’è stata alcuna grazia, stavolta. Alle Olimpiadi, il Cio aveva dato mandato alle Federazioni Internazionali, di decidere chi, degli atleti russi, dovesse partecipare alla manifestazione a Cinque Cerchi. In questo caso, per la competizione, che si svolgerà ancora a Rio, dal 7 al 18 settembre, non ci sarà la Russia ad essere rappresentata, in nessuna, delle discipline sportive, in programma. Già due settimane fa, il Comitato Paralimpico Internazionale ha deciso di escludere all’unanimità, i paralimpici russi, al massimo torneo mondiale, di Rio.

Più informazioni su