Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto e il doposcuola in Kerala

Il presidente Fia Tullio Dariol: "“Grazie alle adozioni a distanza riusciamo a garantire ad oltre 100 ragazzi la possibilità di frequentare queste strutture"

Farmacisti in aiuto e il doposcuola in Kerala

Il Faro on line – La situazione scolastica indiana è purtroppo, alle condizioni attuali, completamente inidonea a garantire una istruzione primaria a tutti i giovani. Le scuole pubbliche, quelle senza retta, si trovano ad avere classi numerosissime, anche fino a 70 bambini ciascuna!
Per questo diverse associazioni di solidarietà, alcune delle quali locali e con supporto governativo, cercano di supplire in parte a questa carenza. Farmacisti in aiuto, Onlus che opera in India del sud da circa 10 anni, collabora insieme ad una ONG per il mantenimento dei doposcuola, che i bambini frequentano o la mattina prima delle lezioni, o al pomeriggio, effettivamente dopo la scuola.

“Grazie alle adozioni a distanza – spiega il presidente di Farmacisti in aiuto Tullio Dariol – riusciamo a garantire ad oltre 100 ragazzi la possibilità di frequentare queste strutture, gestite in loco dal nostro Partner per il progetto Namastè Wings to Fly. Inoltre, grazie a sponsorizzazioni private, supportiamo annualmente le spese di gestione e acquisto materiali di alcuni piccoli tuitions, come quello di Nagar”.

Nagar è un villaggio arretrato del Kerala (India), la cui maggioranza degli abitanti appartiene ad una delle varie “scheduled caste”, comunità svantaggiate riconosciute dal governo indiano come “classi sociali depresse”.
Gli orari di questo tuition center erano: due ore ogni pomeriggio (16.30-18.30) e l’intero sabato mattina (dalle 9 alle 13). I bimbi che lo frequentavano erano in totale 25, divisi in due classi ed alloggiati in un edificio pubblico composto da due stanze con pavimento piastrellato e luminose finestre. Purtroppo, però, le buone intenzioni iniziali di chi lo aveva aperto non erano stati seguiti da investimenti o donazioni che ne garantissero il funzionamento. Qui è subentrata Farmacisti in aiuto.

L’Associazione locale è riuscita, grazie ai Farmacisti in Aiuto, a coprire le spese per l’anno scolastico 2015-16, ma lo sponsor che ha sostenuto Nagar non riuscirà a portare avanti il progetto anche per il prossimo anno scolastico. Questa la reazione della maestra: “il doposcuola di Nagar non può chiudere: il suo apporto per i bimbi della povera comunità è troppo importante!”
Dai 25 iniziali, infatti, il numero degli alunni è salito a 32 e le insegnanti si stanno dando davvero fare per aiutare questi bimbi, che fino a un anno e mezzo fa erano lasciati completamente a loro stessi, privi di un metodo di studio e di figure a cui potersi rivolgere per chiarire i dubbi. Le Associazioni si stanno attivando per trovare un nuovo sostenitore.

“Il sostegno dato lo scorso anno – conclude Tullio Dariol – ha permesso, oltre al pagamento del salario di queste docenti, di comperare banchi, panche e lavagne. Sia i genitori dei bambini che gli altri abitanti del villaggio sono davvero riconoscenti per questo grande aiuto alla loro comunità e ci stanno implorando di non lasciarli soli!”

Per avere maggiori informazioni:
vi invitiamo a visitare il nostro sito www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook /FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org – oppure contattare la nostra segreteria                         al 346-4360567.