Seguici su

Cerca nel sito

Coppa Italia, Serie D. Il cuore non basta, l’Ostiamare cede alla Torres per 2 a 0

Ostiamare sotto di due gol, non prosegue il cammino in Coppa Italia. La gara si apre con il toccante minuto di silenzio, per le vittime del sisma del Centro Italia

Più informazioni su

Il Faro on line – Non è bastato un secondo tempo vivace e d’applausi, all’Ostiamare per ribaltare un risultato a sfavore, che l’ha vista uscire dalla Coppa Italia, al primo turno. E’ stata la Torres di mister Bacci ad avere la meglio, sulla squadra di Alfonso Greco. Nel finale, il risultato di 2 a 0, segna tuttavia, una gara, in cui i gabbiani di Ostia hanno sempre tentato di gonfiare la rete avversaria.

IL MINUTO DI SILENZIO PER LE VITTIME DEL TERREMOTO
Si apre tuttavia, la prima gara stagionale ufficiale, all’Anco Marzio, con l’emozionante e sentito minuto di silenzio, in ricordo delle vittime e delle popolazioni colpite dal terremoto, del Centro Italia. Come indicato in precedenza, da Il Faro on line, l’incasso di competenza dell’Ostiamare, a solidarietà anche dell’amico ed ex allenatore biancoviola, Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, è stato donato, a scopo benefico. E dopo il commovente applauso di tutti e della folta tribuna lidense, la partita ha visto due squadre in campo, organizzate e ben disposte a vincere.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Nel I turno della competizione, in questi sedicesimi della Coppa Italia Serie D, l’Ostiamare ha dimostrato attenzione e concentrazione, nelle diverse azioni, nelle quali il campo è stato tenuto con equilibrio. Solo al 26’ del primo tempo, a causa di una disattenzione, la Torres ha trovato il suo primo gol. Merino ha ricevuto un assist che ha centrato in rete, dal cuore dell’area lidense.

Il portiere dell’Ostiamare non ha potuto fare nulla, per impedire il vantaggio degli ospiti. La reazione dei gabbiani non è tardata ad arrivare ed hanno tentato di inseguire il successo, fino alla fine della partita. Sono state ben 4 le azioni più pericolose, dell’Ostiamare, che ha aperto i tentativi a pareggio, con Colantoni. Il difensore lidense ha ricevuto un assist perfetto dal giovane e brillante ’96, Matteo Coco, da calcio d’angolo, che ha acceso la fascia di competenza, arricchendo il gioco biancoviola. Nulla da fare, per questa volta.

Ed un secondo tentativo, è giunto più tardi, con Piroli che direttamente nell’area sarda, tentava di girare a rete, mandando il pallone, sopra la traversa. L’occasionissima del pareggio, è giunta da Attili che, impattando di testa, ha trovato una deviazione fortuita da un difensore della Torres. Anche Michele Vano ha avuto una grande opportunità di mettere a rete, il pareggio, ma è stato frenato, in conclusione di tiro in porta. Il destino strano nel calcio non manca mai di sorprendere e allora, sul finale di partita, è stata proprio la cinica Torres ha trovare il gol della bandiera. Ammoscato al ’91 ha insaccato, spegnendo i sogni di Coppa Italia, dell’Ostiamare.

E di nuovo scenderà in campo, una sarda, domenica prossima all’Anco Marzio, in apertura del Campionato di Serie D, 2016/2017. Alle ore 15,00, i ragazzi di Greco attendono il pieno dei tifosi, per portare a casa tre punti preziosi, confrontandosi con il Latte Dolce di Sassari.

LE DICHIARAZIONI DI MISTER GRECO
A fine gara, è l’allenatore dell’Ostiamare a descrivere la partita dei suoi giocatori, come indicato nel comunicato diffuso dalla società lidense: “Non è stato l’esordio che ci aspettavamo – ha detto Greco, proseguendo – prendiamo il buono che c’è stato e continuiamo a lavorare”.

Foto : Ostiamare Lido Calcio Srl

Più informazioni su