Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino, un progetto per la prevenzione dalle tossicodipendenze

L'intervento Live Emoticon della Cooperativa Mobi.di all'interno del progetto europeo Fada

#fiumicino, un progetto per la prevenzione dalle tossicodipendenze

Il Faro on line – Si è svolto tra il 25 e il 26 luglio il secondo incontro transnazionale previsto all’interno del progetto europeo denominato Fada (Fight Against Drug Addiction), realizzato dall’istituto Baffi, con il coordinamento della Professoressa Anna Rodriquez, in partenariato con 4 Istituti scolastici di Polonia, Romania, Grecia e Turchia.

Nella fase iniziale del progetto si è fatta una mappatura degli interventi di prevenzione delle tossicodipendenze e nuove dipendenze realizzati nelle scuole dei paesi partner coinvolti: l’obiettivo di questa prima attività è stato quello di selezionare l’intervento più completo ed efficace per poi procedere all’analisi ed approfondimento dello stesso. Il progetto selezionato è l’intervento Live Emoticon elaborato e realizzato dalla Cooperativa Mobi.Di e finanziato dal Comune di Fiumicino.

La visita delle sedi della Mobi.Di ha permesso di illustrare e spiegare alla delegazione europea modalità e strategie di intervento utilizzate dalla cooperativa da anni impegnata nella prevenzione, nel recupero e nel reinserimento sociale di persone con problemi di dipendenza patologica con e senza sostanza.

“Abbiamo proposto agli ospiti europei una immersione nelle nostre attività quotidiane: i presenti sono stati coinvolti in un breve laboratorio di Bioenergetica, presso il Centro Clinico di via Porto di Claudio 13, realizzato dal Dott. D’Ercole Simone psicologo e psicoterapeuta della Cooperativa Mobi.Di. Successivamente, durante la visita al centro Casa Mia di Via del Pesce Luna, hanno potuto conoscere le modalità di accoglienza e presa in carico degli utenti con il responsabile Cellarosi Marco, ed il lavoro che svolgiamo con i nuclei familiari grazie ad un breve intervento della Dott.ssa Loddo Annalisa, psicologa e psicoterapeuta della cooperativa. Infine hanno visionato la serra e gli spazi in cui svolgiamo le attività di ortoterapia. La visita si è conclusa ad Ortoattivo in Via Monte Solarolo dove abbiamo spiegato le strategie attuate per il reinserimento sociale delle persone in uscita dai percorsi terapeutici ed il lavoro che svolgiamo sul territorio per abbattere i pregiudizi e facilitare il loro inserimento nel tessuto sociale” – spiega il Presidente Dott.ssa Barbara Badaracco.

Martedì 26 si è tenuto l’incontro con le Istituzioni alla presenza dell’Assessore ai Servizi sociali, Salute, Sport, Scuola e Infanzia, Paolo Calicchio: un incontro molto interessante durante il quale la coordinatrice del progetto Dott.ssa Carrozzo Filomena Patrizia ha illustrato le attività del progetto Live Emoticon. I partner hanno inoltre potuto osservare e chiarire le modalità di finanziamento del progetto.

“L’amministrazione comunale – ha affermato Calicchio – orgogliosa del riconoscimento ottenuto dalle attività di prevenzione realizzate sul nostro territorio, continua a sostenere questo tipo di interventi e si impegna a reperire risorse utili ad un ampliamento degli stessi, soprattutto per includere temi squisitamente attuali e correlati come il problema del cyber-bullismo e della violenza di genere”.