Seguici su

Cerca nel sito

Truffa e ricettazione, indagato Vincenzo Fedele, ex candidato sindaco di #minturno

Guai in vista per l'ex candidato al ruolo di Primo Cittadino: al centro di tutto c'è un'Audi con la matrice clonata

Truffa e ricettazione, indagato Vincenzo Fedele, ex candidato sindaco di Minturno

Il Faro on line – Si era candidato a sindaco di Minturno alle ultime elezioni comunali, ottenendo al primo turno l’11,67 percento dei voti, ovvero 1568 preferenze. Ora Vincenzo Fedele, consigliere comunale di minoranza, dovrà affrontare una denuncia per truffa e ricettazione. Fatti per i quali il Gip della procura di Cassino ha già disposto il sequestro preventivo della sua autovettura Audi.

E proprio il recente acquisto di questa automobile è il punto focale della vicenda che sta creando non pochi grattacapi all’ex candidato sindaco. Fedele ha difatti acquistato l’auto qualche mese fa dopo aver dato in permuta la sua vecchia Mercedes. Operazione di acquisto e permuta avvenuta in un concessionario di Latina. Quest’ultimo, ha successivamente venduto la Mercedes ricevuta da Fedele ad un altro cliente, il quale, a seguito di alcuni controlli presso la stessa azienda costruttrice, ha scoperto che la matrice del numero di telaio era stata clonata da un’altra auto attualmente circolante in Spagna.

A quel punto il titolare del concessionario ha chiesto spiegazioni a Fedele, intimandogli di riprendere a sua volta la vettura. Proposte che l’ex candidato non ha accettato, e così per lui è dapprima scattata la denuncia e poi la decisione del giudice del sequestro preventivo in attesa degli sviluppi giudiziari. Ricordiamo che in’indagine non equivale a una condanna, e che tutto è ancora in fase di accertamento.