Seguici su

Cerca nel sito

#terremoto, Santori-Figliomeni: “Anche la Regione attivi il sostegno psicologico ai non residenti”

I Consiglieri di FdI: "Roma e la sua provincia hanno pagato un tributo altissimo in termini di vittime"

#terremoto, Santori-Figliomeni: “Anche la Regione attivi il sostegno psicologico ai non residenti”

Il Faro on line – “Come evidenziato da Fratelli d’Italia in commissione Politiche sociali, fino ad oggi Roma Capitale non aveva messo a disposizione alcun sostegno psicologico per i superstiti romani del grave sisma che ha colpito il centro Italia residenti a Roma. La nostra segnalazione avanzata direttamente all’assessore Laura Baldassarre evidentemente è stata ascoltata e oggi il Comune, seppure a più di una settimana dal sisma, ha finalmente attivato un centro di ascolto per chi ha vissuto quella terribile esperienza e che nei luoghi colpiti aveva, ad esempio, la seconda casa ma ha comunque perso familiari, amici e i ricordi di una vita o semplicemente subito un trauma”. E’ quanto dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Roma Capitale di Fratelli d’Italia.

“Alla luce di queste esigenze e nonostante gli importanti e significativi sforzi messi in atto ad ogni livello istituzionale – afferma Fabrizio Santori, consigliere regionale di Fratelli d’Italia – è urgente che anche la Regione Lazio attivi un servizio di assistenza psicologica verso i non residenti nei comuni della provincia di Roma e del resto del territorio regionale colpiti dal terremoto che ne hanno comunque vissuto le nefaste conseguenze. Roma e la sua provincia hanno pagato un tributo altissimo in termini di vittime, e i superstiti romani e dell’hinterland necessitano di essere adeguatamente assistiti. Ci impegneremo a rappresentare questa esigenza alla Regione Lazio, così come già comunicato al Vice Presidente Massimiliano Smeriglio, affinché si provveda ad attivare quanto prima il giusto supporto psicologico post traumatico e garantire un adeguato e diffuso sostegno oltre a verificare la necessità di aiutare economicamente alcuni minorenni rimasti orfani o adulti che non hanno i mezzi necessari per il sostentamento” concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia.