Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino, Consorzio di Bonifica, lavori fatti a metà. E io pago… fotogallery video

La segnalazione di Russo D’Auria: «Pulito il centro, lasciati i ‘tappi». Inspiegabile la metodologia scelta per pulire i canali

Il Faro on line – La stagione delle piogge si avvicina, e la manutenzione dei canali è ancora un mistero. Nessun piano d’intervento, niente cronoprogramma, nessuna comunicazione dal Consorzio né sul sito. Buio totale”. A parlare è il delegato del sindaco Montino alla sicurezza idraulica, Mario Russo D’Auria, che denuncia anche alcune anomali piuttosto evidenti nella gestione della manutenzione dei canali stessi.

“E’ incredibile ma è realtà. Basta fare un giro per l’Isola sacra è guardare con i propri occhi. Molti canali sono stati puliti, ma solamente al centro. In prossimità dei ponti, cioè dove in caso di emergenza è più probabile l’accumulo di detriti ed il relativo ‘tappo’, e all’estremità opposta, piante infestanti e canneti la fanno da padrona.

Mi chiedo, e lo chiedo anche al Consorzio, che senso ha per la sicurezza dei cittadini pulire la parte centrale di un canale se poi l’acqua, in caso di piena, non potrà defluire né da un lato né dall’altro. Peraltro ogni manutenzione ha comunque un costo, che paghiamo noi cittadini.

Questi lavori fatti a metà non vanno per niente bene, anche perché di conseguenza dovremmo pagare metà tasse. E invece così non è, il costo per la collettività è intero, il servizio a metà. Non è così – conclude Russo D’Auria – che si gestiscono soldi pubblici”.