Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino, scuole: le modifiche del Governo bloccano i bandi del Comune

Passoscuro: si allungano i tempi. L'Amministrazione interviene con la squadra di manutenzione ordinaria.

#fiumicino, scuole: le modifiche del Governo bloccano i bandi del Comune

Il Faro on line – Era tutto pronto per bandire la gara d’appalto e assegnare, alla ditta vincitrice, i lavori per la ristrutturazione dell’Istituto comprensivo di Passoscuro, ma a metterci lo “zampino” questa volta sembra sia stato proprio il Governo con la pubblicazione del decreto legislativo 50/2016. A bloccare la gara per l’assegnazione del cantiere in questione, infatti, è il cosiddetto “Nuovo Codice Appalti”, del 18 aprile 2016, che stabilisce una serie rinnovata di criteri “sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto […] nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”.

Una riforma che si sta rivelando particolarmente complessa, soprattutto per quanto riguarda i Comuni, che dovranno tenere conto anche delle Linee guida emanate dall’Anac (Autorità Nazionale Anti Corruzione) e dei decreti ministeriali che vanno a toccare un settore strategico come quello dell’acquisto di lavori, beni e servizi. Una riforma che sembra stia paralizzando il Paese. Tutto da rifare quindi, negli uffici dell’assessorato ai Lavori Pubblici. Intanto, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, non si placano le polemiche sia dentro che fuori la casa comunale. Alle parole della consigliera Giovanna Onorati apparse sulla stampa, fanno eco le proteste dei genitori e dei cittadini che hanno trovato sui social media una facile via di sfogo. “Sembra una vecchia scuola totalmente abbandonata”, tuonano dalle pagine di Facebook i residenti.

Le immagini non sono certo confortanti: transenne, reti arancioni di sicurezza, intonaci cadenti non sono certo un bello spettacolo per le mamme ed i papà che tra tre giorni porteranno i loro figli all’istituto comprensivo di via dei Serrenti. La necessità di una serie di interventi di ristrutturazione appare evidente ed era già stata fatta presente all’Amministrazione nel corso dell’anno scolastico appena trascorso. E di recente l’aggiunta delle transenne per l’intonaco pericolante non ha certamente reso il quadro più roseo.

A fare il punto della situazione ci pensa l’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia: “Dopo la pubblicazione del decreto legislativo si sta provvedendo al riadeguamento del bando di gara per l’assegnazione dei lavori. Questo ha allungato i tempi per la gara d’appalto e partiremo in ritardo rispetto ai tempi previsti. Intanto è stata data disposizione agli uffici di interessare in merito la ditta che si occupa della manutenzione ordinaria, attualmente in appalto con il Comune. Nei prossimi giorni provvederemo ad intervenire con mezzi adeguati sul cornicione, per risarcire i punti in cui c’è stato il distacco dell’intonaco e mettere in sicurezza il cordolo di cemento e il parapetto, in modo da ripristinare quanto prima l’agibilità delle zone attualmente transennate e la sicurezza dei ragazzi”.

“Adesso – prosegue Caroccia – non ci sono pericoli di crollo perché tutte le parti in cui l’intonaco è risultato fatiscente sono state battute e rimosse, ma toglieremo le transenne solo dopo un sopralluogo congiunto con i Vigili del Fuoco che accerteranno l’agibilità della zona. Intanto stiamo lavorando per partire al più presto con la gara d’appalto per il rifacimento del solaio e della facciata esterna”.