Seguici su

Cerca nel sito

#farmacisti in aiuto e il diritto alla scuola nel mondo

Tullio Dariol: ''Abbiamo sponsorizzato o sosteniamo attualmente progetti legati all'educazione e alla scuola in India e in Tanzania, nonché micro-progetti in Nepal e Moldavia''

Farmacisti in aiuto e il diritto alla scuola nel mondo

Il Faro on line – Questa settimana molti studenti in tutta Italia sono tornati dietro i banchi scolastici. Purtroppo, alcuni di loro non avranno per il primo periodo una struttura definitiva a causa delle drammatiche conseguenze del recente terremoto.

In questo periodo, la scuola è insomma un tema in evidenza sotto molteplici punti di vista. In altri paesi del mondo, l’anno scolastico è molto differente rispetto al calendario di quella italiana, l’anno scolastico è iniziato già da molti mesi e si appresta a terminare il primo semestre; tra i fattori che incidono sullo spostamento, le condizioni climatiche rivestono sicuramente un elemento determinante: i monsoni in India, per fare un esempio, o il torrido clima africano.

Farmacisti in aiuto Onlus si occupa di sostegno a distanza e ha tra le proprie attività principali proprio il sostegno all’istruzione.

“Abbiamo sponsorizzato o sosteniamo attualmente progetti legati all’educazione e alla scuola in India e in Tanzania, micro-progetti anche in Nepal e Moldavia – spiega Tullio Dariol, Presidente di Farmacisti in aiuto –. In India supportiamo i doposcuola (tuition centre) di alcuni villaggi, in Tanzania abbiamo collaborato al sostegno e alla ristrutturazione di una scuola primaria. In Nepal, a seguito del terremoto, abbiamo aderito ad un progetto per il “ritorno a scuola” per i bambini, acquistando materiale scolastico. In Moldavia, invece, supportiamo la mensa di un asilo”.

Un grande impegno quello profuso da Farmacisti in aiuto per la scuola primaria “Amani English Medium Primary School” di Kisanga in Tanzania.

La scuola è nata dall’esigenza di offrire una istruzione adeguata e pressoché gratuita ai bimbi e ragazzi dei villaggi circostanti, puntando sull’insegnamento dell’inglese e delle materie scientifiche già dai primi anni.

Ed è anche grazie a Farmacisti in aiuto che, nel corso degli anni, la scuola è stata ammodernata, ampliata e dotata di nuova strumentazione. Ecco, in sintesi, alcuni degli interventi a cui ha partecipato:

  • costruzione di quattro alloggi per i nuovi insegnanti (i quali, vale la pena di ricordarlo, provenivano tutti da località piuttosto lontane – diverse ore), alimentati da pannelli fotovoltaici,
  • l’allestimento di una sala – audiovisivi anche con l’acquisto di un video-proiettore, un lettore Dvd e una lista di film/documentari,
  • la creazione di una piccola biblioteca.

Con il vostro aiuto – conclude Tullio Dariol -, ci è stato finora possibile dare a tanti ragazzi l’opportunità di iniziare un percorso educativo e formativo, che senz’altro li aiuterà a gettare le basi per un futuro migliore. Vi ringraziamo quindi di cuore, e vi esortiamo a proseguire nel vostro impegno anche nel prossimo futuro”.

Per avere maggiori informazioni: vi invitiamo a visitare il nostro sito  www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook /FarmacistiinaiutoOnlus oppure contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 346-4360567.