Seguici su

Cerca nel sito

Premiati i medagliati di Rio 2016. La Guardia di Finanza celebra i suoi campioni

Emozione e ricordi olimpici, insieme ai campioni Fiamme Gialle. Nella Sala Sante Laria, esaltati i valori dello sport e della Guardia di Finanza

Premiati i medagliati di Rio 2016. La Guardia di Finanza celebra i suoi campioni

 

Il Faro on line – Una grande e numerosa truppa, tutta gialloverde e tutta all’ombra del Cristo Redentore di Rio. 46 i convocati, per ciascuna Federazione di appartenenza. E tutti con i colori, delle Fiamme Gialle. A quasi 20 giorni, dal termine di una Olimpiade brasiliana, in cui la Guardia di Finanza ha vinto 6 medaglie a Cinque Cerchi, questi stessi atleti che hanno raggiunto questo traguardo importante, sono stati premiati, dal Comandante Generale, Sergio Toschi.

AL COMANDO GENERALE, CON IL GEN. SERGIO TOSCHI E IL PRESIDENTE DEL CONI, GIOVANNI MALAGO’

Lo scorso 14 settembre, 6 di loro sono saliti sul palco della Sala Sante Laria, di Roma, per ricevere dalle mani di Toschi, il loro diploma personale, targato ricordo olimpico. Lo hanno fatto, Tania Cagnotto, Daniele Garozzo, Niccolò Campriani, Domenico Montrone, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino. Con uno splendido filmato, che ha ricordato le loro vittorie e le performance delle Fiamme Gialle, alle Olimpiadi di Rio 2016, si è aperta la cerimonia di premiazione, alla quale, hanno partecipato, le autorità sportive, militari, religiose e civili. Insieme al Comandante Toschi, anche il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Comandante delle Fiamme Gialle, Vincenzo Parrinello ed il Comandante del Centro Sportivo di Castel Porziano, Giorgio Bartoletti, ha consegnato i premi meritati, agli atleti gialloverdi.

GLI ATLETI FIAMME GIALLE PREMIATI

Sono state tante le emozioni vissute, sul podio, grazie alle conquiste a Cinque Cerchi, degli atleti delle Fiamme Gialle. E ben due di loro, hanno messo due volte al collo, due medaglie. Lo hanno fatto, Niccolò Campriani, nella carabina a 10 metri aria compressa e 50 metri, a 3 posizioni, che ha vinto a distanza di due giorni, l’uno dall’altro, due storici ori e Tania Cagnotto. La regina mondiale dei tuffi ha ottenuto un argento nel sincro ed un bronzo nel singolo. Entrambi, dal trampolino dei 3 metri. E’ arrivato poi l’oro singolo. Ed il primo suo in carriera, è stato messo al collo, da Daniele Garozzo. All’inizio dei Giochi, il fiorettista olimpico, al suo debutto all’ombra dei Cinque Cerchi, è salito sul primo gradino del podio, nella specialità individuale. Nelle prime due settimane di gare, le vittorie Fiamme Gialle tuttavia, non sono terminate e dunque, anche il bronzo del canottaggio ha brillato nella bacheca della Guardia di Finanza. Sono stati Giuseppe Vicino, Domenico Montrone e Matteo Lodo, a farlo scintillare. I tre finanzieri hanno conquistato il terzo posto, nel 4 senza, battendo in volata in acqua, il Sud Africa.

L’INTERVENTO DEL COMANDANTE TOSCHI

Il Comandante Generale Sergio Toschi, nel suo intervento dal palco, ha sottolineato come sia importante il ruolo quotidiano, dei finanzieri: “Nelle loro diverse attività svolgono un servizio ai cittadini, con senso di responsabilità – ha detto Toschi, continuando – lo fanno senza clamori, con spirito di squadra, insieme alla condivisione dei valori di riferimento”.

LA FONDAZIONE AGNELLI PREMIA DANIELE GAROZZO

Un premio speciale, è stato consegnato a Daniele Garozzo. Post Olimpiade, in collaborazione con Gazzetta.it, la Fondazione Agnelli ha diramato un concorso con i lettori. Essi dovevano votare la medaglia più emozionante. Garozzo è arrivato primo. I lettori rosa hanno scelto lui. Questa vittoria del cuore è stata ricordata quindi, al Comando Generale. Daniele ha ricevuto il premio della Fondazione Agnelli, in collaborazione con il Coni e lo stesso quotidiano milanese. Questo premio è stato devoluto, dallo stesso atleta in beneficenza a Medici senza Frontiere e all’Associazione Tenda di Cristo.

TUTTI I 46 CAMPIONI FIAMME GIALLE, AL COMANDO GENERALE

Nella mattina del 14 settembre, nella Sala Sante Laria, anche gli altri atleti gialloverdi hanno riempito, poltroncine e cuore, di appassionati di sport ed addetti ai lavori. Tra di essi, presente la quarta classificata nella marcia a 20 km femminile, Antonella Palmisano, con Margherita Magnani, Simone Venier, Romano Battisti, Alice Mizzau ed Elios Manzi. Solo alcuni, della grande truppa gialloverde, targata Olimpiadi 2016.

Foto : Giuseppe Marchitto/Ufficio Stampa Fiamme Gialle