Seguici su

Cerca nel sito

Traffico aeroportuale, a #fiumicino quasi 6 punti di aumento passeggeri rispetto al 2015

Ciampino e Linate perdono qualche lunghezza

Traffico aeroportuale, a #fiumicino quasi 6 punti di aumento passeggeri rispetto al 2015

Il Faro on line – Nel mercato del traffico aeroportuale, l’Italia è riuscita a crescere (+4,8%) anche se non è stata tra i primi della classe: paesi come Croazia, Spagna e Portogallo sono andati in doppia cifra. Preoccupa soltanto la performance di qualche scalo. Male soprattutto Ciampino che, nonostante le notizie positive che arrivano dal fronte romano di Fiumicino (quasi sei punti di aumento dei passeggeri), fa segnare un crollo di venti punti.

Dopo una prima parte di anno piuttosto movimentata, il traffico passeggeri di luglio in Europa ha fatto registrare un incremento medio del 3,9 per cento. Questa crescita è da attribuire interamente al mercato dell’Ue, che ha viaggiato a un ritmo del +6,8 per cento. Il mercato europeo, comunque, è stato parecchio differenziato, con una tendenza diffusa alla crescita da parte dell’Europa meridionale: Croazia (+18,3%), Cipro (+16,7%), Portogallo (+13,5%), Spagna (+11,4%). I paesi fuori dall’Ue, invece, hanno visto i loro livelli di traffico calare del 5,5 per cento, con il terzo calo consecutivo mensile a luglio. Dati che sono stati influenzati soprattutto dall’andamento dei Russia e Turchia, i due mercati principali esterni all’Ue.

L’Italia, per parte sua, si è avvantaggiata delle tendenze del mercato e, pur non andando in doppia cifra, ha fatto segnare a luglio un rassicurante +4,8 per cento. Guardando alla situazione dei singoli aeroporti, Roma Fiumicino è in crescita del 5,9% rispetto al 2015. Un dato in linea con quello fatto segnare da Malpensa, che ha sfiorato i due milioni di transiti, in crescita del 5,3 per cento. Bergamo si conferma tra i primi aeroporti del paese, con un incremento del traffico di sette punti. Mentre Linate perde qualche lunghezza e fa segnare una riduzione del 2 per cento.