Seguici su

Cerca nel sito

#fiumicino: Promozione, delirio rossoblù

Il Fiumicino supera il Palocco 4-3 e ribalta il risultato. Tre rigori contro

Più informazioni su

#fiumicino: Promozione, delirio rossoblù

Il Faro on line – Il Fiumicino scaccia finalmente la macumba e strappa, in maniera (a dir poco) rocambolesca i primi tre punti della stagione. Con il Palocco è derby dalle mille emozioni. Di Meglio porta in vantaggio il Fiumicino che poi va sotto 3-1 con tre rigori. Forcina a inizio secondo sbaglia il suo penalty, poi trascina la rimonta. Sua la doppietta che impatta il risultato e spiana la strada a una vittoria pazzesca, chiusa con il capolavoro di Parini. Quattro-tre finale lontano dal Desideri. Calcio vero.

LA PARTITA
Il derby è partita a sé di natura. Questa non fa eccezione. I rossoblù pieni di complimenti ma con zero punti dopo i due assurdi scivoloni nei primi due match, presentano il neo Rotunno in cabina di regia e fanno la gara. Forcina di testa becca la parte bassa della traversa: palla sulla linea. Per la banda Natalini è gol, non per l’arbitro che dice di andare avanti. La supremazia ospite si concretizza al ventesimo: punizione di Di Meglio e vantaggio Fiumicino. Il calcio però è una scienza a volte ‘pazza’ e il copione viene completamente stravolto. Nel giro di venti minuti il Palocco calcia tre penalty che Parodi insacca capovolgendo il risultato. Tre a uno per i padroni di casa e fine primo tempo.

SECONDO TEMPO
Il Fiumicino entra a bomba e ha l’occasione di riaprire il match. Forcina si procura il rigore della speranza ma lo calcia fuori. Sembra segnata, ma i rossoblù risorgono. Forcina si fa perdonare e impatta il match prima con una capocciata che gonfia la rete, poi con un diagonale chirurgico fa tre a tre. La Banda Natalini ne ha di più e Parini regala ‘il delirio’ rossoblù con un gol pazzesco: bomba da fuori area che si infila da sinistra a destra. Finisce lì, con Greco che amministra uscendo tre volte alto a scacciare i fantasmi. Primi tre punti per il Fiumicino, il campionato inizia ora.

Più informazioni su