Seguici su

Cerca nel sito

Oggi, 20 settembre, inizia la XV edizione di #fondi Film Festival

Alle 20.30, sempre in Sala Lizzani, avrà luogo un incontro con il critico cinematografico Gerry Guida

Più informazioni su

Oggi, 20 settembre, inizia la XV edizione di Fondi Film Festival

Il Faro on line – “La legge del mercato” (2015) di Stéphane Brizé è il film che in Sala Carlo Lizzani aprirà alle ore 18.30 di Martedì 20 Settembre la terza giornata del Fondi film Festival, organizzato dall’Associazione Giuseppe De Santis con il patrocinio di Direzione Generale per il Cinema – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, Comune di Fondi, Comune di Itri, Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi e il supporto di Conad Superstore e Banca Popolare di Fondi.

Riflessione sulla crisi economica e le sue ricadute sulla vita delle persone, “La legge del mercato” mette al centro un uomo cinquantunenne e disoccupato, Thierry, che si impegna con tutto se stesso in corsi di formazione e colloqui di lavoro, tra umiliazioni e false speranze. La sua vicenda riflette quella di tantissime altre persone della nostra contemporaneità, in lotta per garantirsi un lavoro, per non perdere la propria dignità e soprattutto per non lasciare nelle mani di avvoltoi che padroneggiano l’economia di mercato la stima di se stessi.

Alle 20.30, sempre in Sala Lizzani, avrà luogo un incontro con il critico cinematografico Gerry Guida, l’attore e regista Lino Capolicchio ed Emilio D’Alessandro, per quasi 30 anni fidatissimo collaboratore di Stanley Kubrick, uno dei massimi protagonisti del cinema mondiale, cui il FFF dedica la Mostra di cimeli “Memorabilia Kubrick” allestita presso Palazzo Caetani. Nell’occasione sarà presentato il libro “Stanley Kubrick e me”, che D’Alessandro ha scritto con Filippo Ulivieri per ripercorrere la sua incredibile storia al fianco del mitico cineasta, e infine proiettato il documentario di Alex Infascelli “S Is For Stanley” – premiato con il David di Donatello 2016 – incentrato proprio sul connubio tra Kubrick e D’Alessandro.

L’idea del documentario nasce per caso nel 2008, quando Infascelli incontra Christiane Kubrick, moglie del celeberrimo Stanley, per un’intervista legata a uno speciale televisivo. In quell’occasione apprende da lei che per tre decenni il factotum del marito è stato Emilio D’Alessandro, un italiano emigrato a Londra nel 1960, a 18 anni, e tornato definitivamente nella natìa Cassino solo nel ‘99, anno della morte dell’autore di “Shining”. Infascelli approfondisce le sue ricerche e, da ammiratore del genio del regista, imbastisce un film-intervista in cui Emilio mette a disposizione le innumerevoli tracce di una collaborazione prestigiosa e ammantata di mistero: foto, biglietti personali, oggetti di scena. La sorpresa, nell’avvicinarsi così tanto a tali frammenti di immaginario, è che il dato tecnico passa in secondo piano, o meglio si mette a servizio di quello umano.
Il programma completo del FFF è disponibile sul sito internet www.assodesantis.it e sulla pagina Facebook dell’Associazione Giuseppe De Santis.

Più informazioni su