Seguici su

Cerca nel sito

Tappa a #fondi progetto “Italian Wonder Ways”

Con questo innovativo progetto di comunicazione internazionale gli “ambassadors” vengono sollecitati alla scoperta del patrimonio storico-artistico

Più informazioni su

Tappa a #fondi progetto “Italian Wonder Ways”

Il Faro on line – Venerdì 23 Settembre p.v. farà tappa a Fondi il progetto “Italian Wonder Ways”, ideato dal Consorzio “Francesco’s Ways” e realizzato grazie all’accordo di collaborazione tra le Regioni Umbria, Lazio, Toscana e Marche in occasione del Giubileo Straordinario voluto da Papa Francesco e della proclamazione dell’Anno Nazionale dei Cammini indetto dal Mibact.

“Italian Wonder Ways” identifica, in questa prima edizione, cinque percorsi di pellegrinaggio che si snodano nel Centro Italia. Dal 21 al 28 Settembre è previsto un grande educational internazionale in cui sei gruppi di “pellegrini” selezionati tra giornalisti e bloggers, provenienti dai cinque continenti, percorreranno ciascuno un cammino tra Via di Francesco, Via Lauretana/Cammino Francescano della Marca, Cammino di San Benedetto, Via Francigena e Via Amerina.

Il Comune di Fondi, in collaborazione con la Pro Loco Fondi ed il Parco Naturale Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, ha aderito al progetto manifestando la disponibilità ad accogliere i “camminatori” durante il percorso della via Francigena nel Sud del Lazio relativamente alla sosta prevista per il 23 Settembre.

Alle ore 12.00, presso il Castello Caetani, i partecipanti saranno accolti dal Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Fondi Beniamino Maschietto, dal Presidente e dalla Vice Presidente della Commissione consiliare Turismo Sandra Cima e Daniela Di Pinto. Seguirà una passeggiata per un tratto dell’antica via Appia nel centro cittadino, corrispondente all’attuale corso Appio Claudio, per giungere in piazza Elio Toaff, nel quartiere della Giudea, dove sarà effettuata una visita al Museo Ebraico inaugurato nel Luglio scorso. Successivamente il gruppo si trasferirà presso il Monastero di San Magno. Dopo la visita al complesso monastico sarà offerto agli ospiti un buffet di prodotti tipici locali.

Le Regioni, i Comuni e tutti gli Enti coinvolti nel progetto giocano un ruolo chiave per la promozione di questo prodotto turistico e per lo sviluppo dei territori coinvolti dai Cammini. Con questo innovativo progetto di comunicazione internazionale gli “ambassadors” vengono sollecitati alla scoperta del patrimonio storico-artistico, all’esperienza di luoghi ricchi di fascino e spiritualità e ad assaporare le eccellenze enogastronomiche dei luoghi attraversati.

Più informazioni su