Seguici su

Cerca nel sito

#civitavecchia, autismo: presentati i risultati del progetto “Il mio amico asino”

Un percorso terapeutico di onoterapia, in collaborazione con l'Associazione il Mondo di Gina Onlus

#civitavecchia, autismo: presentati i risultati del progetto “Il mio amico asino”

Il Faro on line – L‘Osservatorio dell’Autismo e Adhd, presso la Sala della Compagnia Portuale di Civitavecchia (Cpc, ha presentato recentemente, i risultati dei due progetti: “Il mio amico asino”, che ha visto la partecipazione di bambini affetti da disturbi dello spettro autistico, ad un percorso terapeutico di onoterapia, in collaborazione con l’Associazione il Mondo di Gina Onlus.
Per i bambini e gli adolescenti affetti da Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (Adhd), invece, è stato organizzato un percorso sportivo-educativo di velaterapia “Veleggiare il mare”, curato con il supporto l’Associazione Amici della Darsena Romana.

Le due iniziative sono state ottenute per merito del generoso contributo di soggetti privati quali, il Commissario Straordinario dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale (Ater) di Civitavecchia, Dott. Antonio Passerelli, il Dott. John Portelli, Direttore Generale della Società Roma cruise terminal di Civitavecchia, il Presidente e il Vicepresidente della CPC di Civitavecchia, Enrico Luciani e Patrizio Scilipoti e al Presidente della Cpr Impresa Portuale S.r.l. di Civitavecchia, Roberto Vergati.

La Dott.ssa Marcella Deiana, psicoterapeuta del servizio Tsrmee, ha illustrato i dati raccolti dei due due progetti, i quali sono stati rilevati attraverso la somministrazione di test prima e dopo i percorsi terapeutici ai genitori dei bambini che hanno partecipato.
L’analisi statistica ha mostrato in entrambi i casi livelli sensibili di cambiamento nel comportamento dei bambini in entrambi le situazioni, offrendo ulteriori informazioni e spunti per quanto riguarda l’attività riabilitativa nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico e Adhd, sottolineando, visti i risultati concreti, l’importanza di investire nei confronti dell’attività riabilitativa.

La presentazione è stata arricchita dalla testimonianza degli operatori delle Associazioni che hanno collaborato ai due progetti, rispettivamente, la Dott.ssa Erika Jasinsky, in merito all’onoterapia, il Dott. Fabio Mancini e la Dott.ssa Maria Pia Granisso circa l’attività della velaterapia, i quali hanno messo in evidenza i miglioramenti espressi dai ragazzi durante le attività svolte, soprattutto per quanto riguarda la sfera interattiva e nel recupero delle abilità.

Erano presenti all’iniziativa, il Direttore Generale della ASL Roma 4, Dott. Giuseppe Quintavalle, la Responsabile del Tsmree, Dott.ssa Maddalena Oliviero, il Presidente dell’ Osservatorio dell’Autismo e Adhd, Dott. Maurizio Munelli, dell’Associazione il Mondo di Gina Onlus, il Presidente dell’Associazione Amici della Darsena Romana, Prof. Giovanni Testa.

Altresì, hanno presenziato anche i soggetti privati che hanno creduto, incoraggiato e finanziato l’iniziativa.
il Direttore Generale della ASL Roma 4, Dott. Giuseppe Quintavalle, ha illustrato le nuove normative in merito al trattamento della problematica dello spettro autistico, le quali aprono le porte ai finanziamenti nel trattamento della patologia e ha sottolineato l’importanza dell’approfondimento delle tecniche riabilitative in entrambe le problematiche, attraverso studi controllati per migliorare l’efficacia della terapia.