Seguici su

Cerca nel sito

Racing Club calcio, Selvaggio: “La sconfitta di Pomezia? Ripartiamo in fretta”

E' accaduto domenica scorsa sul campo del Pomezia che si è imposto 2-0 al termine di una gara in cui, secondo mister Pino Selvaggio, la squadra ardeatina non ha demeritato

Più informazioni su

Racing Club calcio (Ecc), Selvaggio: “La sconfitta di Pomezia? Ripartiamo in fretta”

Il Faro on line – Il Racing Club ha incassato la sua prima sconfitta nel campionato di Eccellenza. E’ accaduto domenica scorsa sul campo del Pomezia che si è imposto 2-0 al termine di una gara in cui, secondo mister Pino Selvaggio, la squadra ardeatina non ha demeritato. “E’ rimasto indubbiamente un po’ di rammarico per la maniera in cui è arrivata quella sconfitta – dice l’allenatore – perché il Pomezia ha vinto praticamente senza fare tiri in porta e usufruendo di un rigore molto dubbio. Comunque bisogna metabolizzare in fretta questo genere di momenti quando arrivano e ripartire al più presto e con maggiore convinzione”. Anche perché all’orizzonte c’è la delicata sfida interna contro un Città di Monte San Giovanni Campano spesso indecifrabile.

“E’ una squadra che ha un’ossatura “over” di tutto rispetto con giocatori importanti come Iozzi. Sicuramente ci creeranno difficoltà e dovremo sbagliare pochissimo, provando ad indurre l’avversario all’errore”. Se qualcuno si aspetta una partita tatticamente bloccata e magari un Città di Monte San Giovanni Campano molto accorto, Selvaggio non sembra essere di questa opinione. “Abbiamo entrambe bisogno di conquistare punti e dunque credo che sarà una gara aperta”. Il Racing Club non cambierà atteggiamento dopo aver rimediato la prima sconfitta. “Non può succedere, perché la squadra deve sempre portare in campo una precisa idea di gioco fatta di aggressività e intensità – spiega Selvaggio – Magari posso pensare di cambiare qualche interprete se qualcuno non mi è sembrato al meglio durante la settimana, ma l’atteggiamento collettivo non cambia”. Qualche cambio ci sarà per forza, considerata l’assenza quasi certa di Sammarco e quella sicura di Bianchini, fermato da uno stiramento. “Due perdite rilevanti, in special modo quella di Bianchini che ha caratteristiche “uniche” all’interno del nostro organico – riflette Selvaggio – Forse, però, riavremo a disposizione Celiani e questa sarebbe sicuramente una notizia positiva”.

Più informazioni su