Seguici su

Cerca nel sito

Start up d’Impresa per giovani e lavoratori in mobilità: a #gaeta si può

Al via il Bando a sportello per l'erogazione di contributi a fondo perduto

Start up d’Impresa per giovani e lavoratori in mobilità: a #gaeta si può

Il Faro on line – Start up d’Impresa: a Gaeta è una realtà per giovani e persone in mobilità, grazie al sostegno del Comune e la collaborazione dell’Università “La Sapienza” di Roma, sede di Latina. E’ stato, infatti, pubblicato il Bando a sportello per l’erogazione di contributi a fondo perduto. Un percorso innovativo ed ambizioso che parte, dunque, da Gaeta, a seguito di una convenzione sottoscritta tra il Comune di Gaeta e la Facoltà di Economia dell’Università Sapienza di Roma, sede di Latina.
Un “laboratorio imprenditoriale” e che intende dare impulso all’economia locale, potenziando la ricerca e trasformando i progetti presentati e sottoposti a valutazione, in concrete opportunità professionali ma non solo. Protagonisti dell’incubatore di idee sono i giovani (tra i 18 ed i 30 anni) ma anche i lavoratori in mobilità che grazie al laboratorio, ma soprattutto al valido supporto scientifico dei coordinatori e docenti universitari, avranno tutti gli strumenti per fare impresa. In questo modo si intende, inoltre, sia avvicinare il mondo universitario a quello imprenditoriale attraverso uno scambio di know how, che favorire il reinserimento lavorativo di persone in situazione di stand by.

A partire dall’1 ottobre 2016 sarà possibile partecipare al Bando presentando progetti di Start Up. Sono beneficiari: le imprese individuali o società di persone, costituite anche in forma cooperativa, formate da giovani di età compresa tra i 18 e 30 anni, in cui la totalità dei soci sia residente nel Comune di Gaeta; le imprese individuali, o società di persone, costituite anche in forma cooperativa, formate da lavoratori collocati in mobilità ed iscritti nella specifica lista presso il Centro per l’impiego, in cui la totalità dei soci sia residente nel Comune di Gaeta. Tali imprese devono avere sede legale o almeno una sede operativa quale sito di realizzazione del progetto nel Comune di Gaeta.

Per il Sindaco Mitrano “Ancora una volta vincente la sinergia tra Enti: dal binomio Comune di Gaeta – Università Sapienza importanti iniziative a beneficio dei nostri giovani, del mondo del lavoro nel nostro territorio, della sua economia. Determinante anche il confronto e la collaborazione con le sigle sindacali per il coinvolgimento dei lavoratori in mobilità e favorire il loro reinserimento nel mercato del lavoro. Infatti, nel corso di diversi incontri, in cui abbiamo affrontato le vertenze Panapesca, Italcraft, Cantieri del Golfo ed in particolare le problematiche delle persone in mobilità, sono emerse istanze specifiche e proposte a sostegno di tale categoria di lavoratori. Abbiamo, quindi, in modo concreto ed operativo condiviso tali richieste, inserendo le persone in mobilità tra i beneficiari di questo Bando per lo Start up d’Impresa. Rivolgo un sincero ringraziamento per la stretta collaborazione offerta ai rappresentanti UilLuca Lombardo, Cgil Stefano Morea, Feneal Uil Massimo Purificato, e al delegato della Segreteria Provinciale Cisal Latina Armando Valiani.

La nostra Amministrazione ha tra i suoi obbiettivi quello di sviluppare non solo adeguate forme di accordo tra il mondo della formazione ed il mondo del lavoro, al fine di migliorare la qualità dei processi formativi e di favorire la diffusione della cultura d’impresa, ma anche di contribuire all’incontro tra la domanda e l’offerta del mercato del lavoro. In quest’ottica si inserisce a pieno titolo il progetto di Laboratorio Imprenditoriale, un concreto esempio di politica attiva a favore del lavoro. Un’importante occasione, dalle grandi potenzialità economiche e occupazionali, che mi auguro i beneficiari sapranno cogliere al volo”.

Obiettivo dell’Amministrazione Comunale è, dunque, aumentare la competitività del sistema economico e produttivo territoriale mediante lo sviluppo di una cultura imprenditoriale votata all’innovazione, così come a favorire una maggiore mobilità sociale ed il rafforzamento dei legami tra università e imprese. In particolare, si vogliono promuovere servizi orientamento, tutoraggio e assistenza specialistica e finanziare start up da costituire.
Il bando ha una dotazione finanziaria di euro 50.000,00. Il contributo a fondo perduto dal Comune di Gaeta potrà essere erogato fino all’importo max di €. 10.000 euro, a progetto.

Le domande vanno redatte esclusivamente secondo la modulistica allegata al Bando che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito istituzionale del Comune di Gaeta. E dovranno essere inviate al Dipartimento Benessere Sociale, a mezzo posta raccomandata e/o consegnate a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Gaeta, o mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.gaeta.lt.it, a partire dal primo ottobre 2016. I progetti saranno valutati entro i 90 gg successivi alla data di presentazione.
L’assistenza ai nuovi progetti imprenditoriali sarà svolta dall’Università attraverso uno Sportello attivo presso i locali comunali in Via Firenze 2 nelle seguenti modalità: martedì dalle 9.30 alle 12.30, e venerdì dalle 14.30 alle 17.30. E presso la sede di Latina della Facoltà di Economia dell’Università La Sapienza di Roma, referente dr. Roberto Perdicaro il martedì ed il giovedì dalle 14.30 alle ore 16.30.

Il Bando e la relativa modulistica sono scaricabili dal sito istituzionale www.comune.gaeta.lt.it