Seguici su

Cerca nel sito

Topi a scuola a #focene, la ‘scoperta’ di un alunno di 7 anni

Il Comune interviene. Chiamata una dita per la derattizzazione.

Topi a scuola a #focene, la ‘scoperta’ di un alunno di 7 anni

FOCENE – Topi alla scuola di Focene. Era già accaduto all’inizio dell’anno scolastico, quanto fu trovato un topolino morto dentro uno dei cestini presenti in classe, ma giovedì mattina la sorpresa per uno degli alunni è stata grande, in quanto se lo è trovato sgusciare fuori vivo.

“Mi ha subito informato della cosa una mamma racconta Daniela Pontecorvo, presidente del Consiglio d’Istitutoraccontandomi di come suo figlio di 7 anni aprendo un mastello in classe abbia trovato il roditore. L’insegnante si è attivata e ha inviato un’informativa alla Preside, che a sua volta ha investito della cosa il Comune”. Altri genitori hanno segnalato come appena due settimane fa, sempre dentro ai mastelli, siano stati trovati altri topi. La situazione non è più sostenibile, tanto che se non saranno presi immediatamente provvedimento in molti sono intenzionati a non mandare i figli a scuola lunedì prossimo.

Per la verità qualcosa si è già mosso. Ieri mattina infatti alcuni operai di una ditta si sono affacciati nella scuola, ma senza fare nulla in mancanza di un ordine specifico dell’assessorato. Che nel frattempo ha inviato una nota di chiarimento.

“Presso la scuola primaria di Focene, dove sarebbe stato visto un piccolo topo, abbiamo immediatamente attivato la ditta per la derattizzazione. Al momento si stanno svolgendo il sopralluogo e le verifiche per effettuare l’intervento”, afferma l’assessore alla Scuola del Comune di Fiumicino Paolo Calicchio.

Da dove arrivi quel topo non è dato sapere. Si ipotizza o da un cantiere per l’ampliamento della scuola stessa (ma è un cantiere aperto da circa 6 anni e attualmente in fase di rifinitura ,con tanto di infissi e finestre, dunque poco probabile) oppure da un edificio semidiroccato adiacente all’istituto dove attualmente sono in corso lavori propedeutici alla demolizione.

Fatto sta che i topi ci sono, avvistati più di una volta e che il Comune è in fase di studio della situazione. Il che, stante quanto annunciato dai genitori e in assenza di interventi nel week-end, vedrà lunedì rinfocolare nuove polemiche sul caso.