Seguici su

Cerca nel sito

#ostia, in centinaia al corteo di CasaPound per chiedere elezioni foto

Marsella: "Con noi famiglie, commercianti e imprenditori tartassati"

Ostia, in centinaia al corteo di CasaPound per chiedere elezioni

Il Faro on line – Si è svolto nel pomeriggio di ieri il corteo di CasaPound Italia che ha attraversato il centro ed il lungomare di Ostia tra cori e bandiere per chiedere nuove elezioni nel X Municipio commissariato. “Oggi – ha commentato Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano – abbiamo lanciato una sfida ad un sistema che vuole mettere in ginocchio Ostia per svenderla. Eravamo centinaia – ha continuato Marsella – con noi c’erano famiglie, lavoratori, studenti, commercianti ed imprenditori tartassati da un commissariamento che ha paralizzato il nostro territorio. C’è un progetto che coinvolge politici, giornalisti e arriva fino a posti molto importanti nelle istituzioni a cui noi noi siamo gli unici ad opporci. Da oggi però sotto la nostra bandiera c’è una parte di Ostia che non si arrende a prepotenze e prevaricazioni”.

“Chiediamo che il commissariamento – ha aggiunto Carlotta Chiaraluce, portavoce di Cpi nel X Municipio – non venga prolungato e si vada al voto in primavera. Se per alcuni, M5S in particolare, il commissariamento ha significato l’opportunità di fare carriera politica, per i cittadini è stato una condanna. I grillini infatti, che minacciavano ricorsi al Tar definendo il commissariamento incostituzionale, oggi plaudono al lavoro dei commissari e stipendiano con soldi pubblici un inutile delegato al litorale. Il municipio di Ostia ha bisogno urgentemente di una nuova amministrazione scelta dai cittadini e per questo – ha concluso Chiaraluce – daremo battaglia”.