Seguici su

Cerca nel sito

Trasporto Aereo: Brosco nuovo segretario Ugl provinciale di Roma foto

Ugl, nuovo segretario provinciale Emanuele Brosco, eletto all’unanimità.

Trasporto Aereo: Brosco nuovo segretario UGL provinciale di Roma

Il Faro on line – Si è tenuto il 26 settembre il 6° Congresso provinciale dell’Ugl Trasporto Aereo nella sede della Federazione Nazionale di Fiumicino. La giornata ha avuto inizio con il benvenuto ai delegati, invitati per l’evento da parte del segretario nazionale Francesco Alfonsi, seguito da una breve introduzione ai temi che sarebbero stati affrontati.
All’apertura dei lavori hanno preso parte anche il Presidente ENAS patronato UGL Stefano Cetica, il segretario UGL di Roma Fabio Verelli e il segretario Armando Valiani dell’Ugl Lazio il tutto condito dall’importante e gradita presenza del segretario generale Francesco Paolo Capone il quale ha sottolineato l’eccellente lavoro svolto in questi ultimi anni da tutta la federazione del trasporto aereo.

Vari sono stati i temi affrontati nel corso della giornata, tra i quali quello degli infortuni sul lavoro, ricordando i recenti accadimenti che hanno visto 3 vittime in uno stesso giorno, la situazione in generale delle società operanti nello scalo di Fiumicino e l’importanza di fare sempre più sistema in un contesto dove, purtroppo, negli ultimi anni si sono affacciate società che hanno destabilizzato il mercato del lavoro, creando precariato e diseguaglianze contrattuali. Poi si è fatto anche cenno alle prossime iniziative che l’organizzazione sindacale si appresterà a prendere proprio in aeroporto, offrendo servizi gratuiti a tutti i lavoratori, dalla tutela alla salute alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro.

Ma l’attenzione di tutti i presenti era chiaramente rivolta alla nomina del nuovo segretario provinciale Emanuele Brosco, eletto all’unanimità. Brosco, già presente nel Dipartimento Provinciale, ha una lunga esperienza e militanza nella UGL. Nel breve discorso di ringraziamento, dove non ha dimenticato veramente nessuno dei presenti, ha tenuto a sottolineare come l’importanza del gioco di squadra e la presenza continua dei sindacalisti tra i lavoratori, possano portare altri successi oltre quelli già ottenuti. Il congresso si è chiuso tra applausi convinti ed uno slogan unanime: ”Noi ci mettiamo il cuore”.