Seguici su

Cerca nel sito

Va in archivio la XV edizione del #fondi Film Festival

L'evento si è concluso l'altroieri con l’assegnazione del “Dolly d’Oro Giuseppe De Santis” a Gabriele Mainetti quale miglior regista emergente dell’anno

Va in archivio la XV edizione del Fondi Film Festival

Il Faro on line – Va in archivio la XV edizione del FondiFilmFestival, organizzato dall’Associazione Giuseppe De Santis e conclusosi nella serata dell’altroieri con l’assegnazione del “Dolly d’Oro Giuseppe De Santis” a Gabriele Mainetti quale miglior regista emergente dell’anno con “Lo chiamavano Jeeg Robot” (2016), proiettato in alta definizione al termine della cerimonia di premiazione. Il premio, consegnato dal Presidente dell’Associazione Gianni Amelio, è stato ritirato a nome del regista da Stefano Ambrogi, uno degli interpreti del film.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta dalla presentazione di “Politeama” (Mondadori, 2016), il primo romanzo di Gianni Amelio, che sta già riscuotendo un notevole consenso dalla critica e dai lettori. In una Sala Lizzani strapiena e in un clima di grande entusiasmo e diletto, è terminata dunque nel migliore dei modi un’edizione ricchissima di incontri e proiezioni, a cui si sono aggiunti presso Palazzo Caetani il Concerto dell’Orchestra da Camera Città di Fondi “Il magico connubio. Quando la colonna sonora è già scritta” – in coproduzione con il Fondi Music Festival – e per tutta la durata della manifestazione la Mostra “Memorabilia Kubrick”, visitata da centinaia di persone anche in questi ultimi giorni di Festival.

Anche l’altroieri il pubblico della rassegna cinematografica fondana, nata nel nome di Giuseppe De Santis, è stato folto e variegato, con spettatori provenienti da Roma, da Latina e dalle città limitrofe a Fondi, oltre che dalla provincia di Frosinone, a dimostrazione di come la qualità delle proposte del FondiFilmFestival costituisca ormai da tempo un richiamo annuale molto apprezzato ed atteso. Così come è attesa una decisione da parte della Regione Lazio in merito al “Museo del Neorealismo”, la cui istituzione era stata inizialmente annunciata dal Presidente della Giunta regionale Nicola Zingaretti. Considerata l’importanza che tale struttura culturale potrà assumere a livello regionale e nazionale le massime cariche direttive dell’Associazione Giuseppe De Santis – il Presidente Onorario Giuliano Montaldo, il Presidente Gianni Amelio e il Direttore Mario Martone – hanno scritto al Presidente Zingaretti per chiedere un incontro per meglio illustrare il progetto e conoscere le successive determinazioni della Giunta regionale.